header logo

Nella giornata di ieri, la Questura di Lecce ha notificato al gestore di un esercizio pubblico sito in via Leuca il decreto di sospensione per 10 giorni della licenza per la somministrazione di alimenti e bevande, adottato ai sensi dell'art. 100 del TULPS dal Questore di Lecce il 20 gennaio scorso.

L'attività commerciale era già stata oggetto di procedimento amministrativo nel mese di giugno 2023, conclusosi con una diffida, a causa della frequentazione abituale da parte di soggetti gravati da precedenti penali e di polizia. Il provvedimento di chiusura si è reso necessario a seguito dei numerosi servizi di osservazione e dei controlli effettuati negli ultimi mesi da equipaggi delle Volanti che hanno evidenziato la frequentazione assidua ed abituale del locale da parte di soggetti gravati da precedenti penali e di polizia di particolare gravità, considerati pericolosi per l'ordine e la sicurezza pubblica. 

Si tratta di una misura di natura cautelare che non ha finalità punitiva nei confronti del gestore, ma mira a prevenire i potenziali rischi per l'ordine e la sicurezza pubblica, derivanti dalla circostanza che un esercizio pubblico divenga luogo di aggregazione abituale di persone evidenziatesi per la commissione di reati, e che possa, pertanto, costituire una base logistica per la pianificazione di ulteriori azioni criminose. 

Nel dispositivo previsto dall'art. 100 del TULPS è insito anche un valore di deterrenza nei confronti dei soggetti che frequentano il locale, i quali sono in un certo modo "avvisati" dell'attività preventiva di vigilanza svolta nei loro confronti, al fine di indurli a tenere comportamenti improntati al rispetto delle norme vigenti.

 

Segui PianetaLecce su Twitch per non perdere le trasmissioni in diretta
Fantacalcio: Pierotti è da prendere?

💬 Commenti