header logo

Il mondo del calcio è in lutto per la perdita di una delle sue figure più iconiche. Andy Brehme, ex terzino di Inter e Bayern Monaco, nonché campione del mondo con la Germania nel 1990, è morto all’età di 63 anni.

Brehme, noto per il suo contributo decisivo alla vittoria della Germania nel Mondiale 1990, è morto a Monaco a causa di un arresto cardiaco, come riportato dal giornale tedesco Bild. Il suo gol su rigore in finale contro l’Argentina ha sigillato il successo della sua squadra, rendendolo un eroe nazionale.

Dopo una carriera di successo con l’Inter, oggi guidata da Simone Inzaghi, e il Bayern Monaco, Brehme si è ritirato dal calcio attivo, ma il suo impatto sul gioco è rimasto indelebile.

La notizia della sua morte è arrivata come un duro colpo per i fan del calcio in tutto il mondo. Brehme è stato trasportato al pronto soccorso della clinica in Ziemssenstrasbe, vicino alla sua abitazione, ma nonostante gli sforzi dei medici, ogni soccorso è arrivato troppo tardi.

La sua morte segna la fine di un’era nel calcio, e il suo contributo al gioco sarà ricordato per sempre. Il nostro pensiero va alla sua famiglia in questo momento di dolore. Riposa in pace, campione.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Champions League: può essere l'anno dell'Inter?