header logo

Rivoluzione in atto nel mondo del calcio. Le regole del gioco potrebbero presto essere cambiate con l'introduzione di un ulteriore cartellino: giallo, rosso e…blu! Il nuovo cartellino potrebbe essere introdotto in fase di sperimentazione nella FA Cup della prossima stagione.

La potenziale modifica verrà discussa nel Congresso generale annuale che si svolgerà a Glasgow, in Scozia, il 2 marzo. In quella sede l'IFAB, l’organo indipendente predisposto per l’introduzione o l’aggiornamento delle regole del calcio, dovrà decidere se implementarla.

Cos'è il cartellino blu e quando verrà utilizzato

Come rilanciato dal 'Telegraph', il cartellino blu porterebbe all'espulsione a tempo: un calciatore che dovesse vederselo sventolare dall'arbitro dovrebbe abbandonare il terreno di gioco per 10 minuti

Il cartellino blu andrebbe utilizzato per sanzionare due infrazioni:

  • proteste eccessive da parte di un calciatore;
  • fallo tattico che fermi un attacco promettente di un calciatore avversario: ad esempio la classica trattenuta della maglia, intervento falloso evidentemente non pericoloso ma considerato cinico e antisportivo. Un esempio eclatante è la strattonata di Chiellini su Saka nella finale degli scorsi Europei.

La combinazione tra due cartellini blu, o tra uno blu e uno giallo, porterebbe ad un cartellino rosso e dunque all'espulsione.

Ferrieri Caputi

Il perché di questa scelta

Goal.com rilancia le dichiarazioni di Mark Bullingham, amministratore delegato della FA inglese:

Le aree che abbiamo esaminato sono quelle relative alle proteste ma abbiamo parlato anche di altri ambiti, come i falli tattici. Penso che la frustrazione dei tifosi che guardano le partite quando vedono rovinato un contropiede promettente, e la questione se un cartellino giallo sia sufficiente, ci ha portato a considerare che anche questo aspetto dovrebbe essere incluso nel protocollo.

Dopo goal line technology e VAR, il mondo del calcio potrebbe presto prepararsi ad una incisiva (e divisiva) novità.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Qui Bologna - Thiago Motta ritrova Ndoye. Fenucci: "Pensiamo partita dopo partita"