SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LA CRONACA

Le "riserve" annullano lo Spezia e passano il turno

Scritto da Filippo Verri  | 

Lo Spezia ospita il Lecce allo stadio Alberto Picco per i sedicesimi di finale di Coppa Italia Frecciarossa 2021-22.

La gara infrasettimanale è un'occasione per le due squadre, rispettivamente di Serie A e B, di dare minutaggio a chi ne ha avuto meno in questa prima parte di stagione.

Al 3-5-2 di Thiago Motta risponde mister Baroni col suo classico 4-3-3: Bleve tra i pali, Calabresi, Meccariello, Dermaku e Barreca in difesa, Blin vertice basso con Helgason e Bjorkengren mezzali e tridente composto da Rodriguez, Olivieri e Listkowski.

Nei primi minuti della gara, molti errori individuali per le entrambe le formazioni, sull'attenti in difesa ma poco intraprendenti in fase offensiva.

La prima occasione del match nasce da corner: arriva pronta la risposta di Bleve sull'incornata di Strelec, servito al limite dell'area piccola da Bastoni.

Al 26esimo i giallorossi rispondono con Marcin Listkowski, ma un super Zoet salva il risultato; è decisivo il riflesso dell'olandese dopo che il polacco si era liberato in area sfruttando al meglio l'ottima pennellata dalla fascia di Barreca.

L'asse Barreca-Listkowski viene riproposta allo scadere del primo tempo, e questa volta l'ex PSV non può nulla: il terzino inventa, l'esterno insacca di testa. Importante, ai fini della rete, una giocata a centrocampo di Olivieri che ha di fatto aperto la corsia di sinistra.

All'intervallo il tecnico Motta mischia le carte in tavola passando al 4-3-3 ed inserendo Antiste e Bourabia al posto di Erlic e Kiwior.
Baroni, invece, scambia Olivieri e Rodriguez, spostando al centro dell'attacco lo spagnolo dopo averlo sperimentato già negli ultimi minuti del primo parziale.

Il secondo urlo dei salentini viene strozzato dal guardalinee che alza la bandierina annullando il piazzato in rete dell'ex Empoli, oltre la linea dei difensori al momento dell'assist fornito dal Canario.

Il raddoppio, però, arriva poco dopo: questa volta il cross di Rodriguez è regolare e a rifinirlo ci pensa Calabresi con una girata da vero bomber in area di rigore.

I padroni di casa nella metà della ripresa provano a riaprire l'incontro ma il palo alla destra di Bleve nega la gioia del gol a Strelec.

Nella tornata di cambi Baroni butta in campo Gargiulo e Gallo facendo rifiatare Helgason e Barreca (quest'ultimo con i crampi). Per lo Spezia, invece, è tempo di Nguiamba, Reca e Colley.

A 10 minuti dal termine l'1-2 di Reca viene annullato per off-side ed il tecnico toscano inserisce Felici, Burnete (all'esordio in prima squadra) e Gendrey.

Il triplice fischio al terzo minuto di recupero sancisce la vittoria per 0-2 dei salentini a discapito degli uomini di Motta.
Il Lecce, attraverso una prestazione vincente e convincente su un campo di Serie A, si garantisce un posto negli ottavi di finale di Coppa Italia contro la Roma, in una partita che andrà in scena allo Stadio Olimpico il prossimo gennaio.