SEGUI LA DIRETTA DELLA CONFERENZA STAMPA DIRETTAMENTE SU TWITCH!

L'EX STORICO ATTACCANTE

Pasculli: "Lecce, fidati di Baroni. Rodriguez? Ricorda Moriero"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Pedro Pablo Pasculli, ex storico attaccante del Lecce, ha rilasciato un’intervista al Quotidiano di Puglia, soffermandosi sul futuro della truppa giallorossa:

“Credo che Baroni abbia tutte le credenziali per fare bene. Credo che abbia tutte le credenziali per fare bene, come ha già fatto a Benevento, portando i sanniti in A ai play off, come ha fatto già quest’anno rimettendo in corsa una Reggina ancorata in zona salvezza. Lo ha fatto, a Reggio, migliorando subito la fase difensiva che è stata la croce del Lecce con Liverani e con Corini, e a Reggio Baroni non ha certo rinunciato ad un calcio piacevole. Mi pare abile nel garantire gli equilibri più importanti. E poi sa vivere e far vivere positivamente i rapporti all’interno della squadra. Aveva il suo ruolo in quella nostra grande famiglia di quegli anni, sotto la guida di papà Carletto Mazzone, semplicemente unico sul piano umano oltre che tecnico. Marco era umile, la modestia, il rispetto per gli altri, la collaborazione con tutti, il senso profondo della squadra ne facevano un punto di riferimento. Temperamento, carattere, tutto consentiva di immaginarlo nella seconda parte della sua vita calcistica nel ruolo di allenatore. Coda ha pagato pesantemente quanto fatto in maniera egregia nella stagione, ogni tanto si calpestavano con Stepinsky, Rodriguez è giovane, leggerino, bravo, agile, veloce, mi ricorda un po’ Moriero in certe caratteristiche, ma deve lavorare molto per arrivare al suo livello, soffre un po’ il confronto con l’avversario, Pettinari è un ottimo giocatore ed aveva l’intesa migliore con Coda”.

LEGGI ANCHE: Un club di B punta Pettinari: affare a parametro zero

 


💬 Commenti