header logo

Marin Pongracic, difensore centrale del Lecce, ha rilasciato una lunga intervista a DAZN, parlando del momento dei giallorossi e del suo present nel Salento: 

Qui a Lecce mi sento molto amato, abbiamo dei tifosi incredibili, appassionati, ed è bellissimo giocare così. Sinora la nostra stagione è stata buona, è tutto nelle nostre mani, siamo contenti di avere 32 punti e rimangono sei partite, decideremo noi quale sarà la nostra strada. In alcune partite potevamo ottenere di più, ma il calcio è così, a volte sei fortunato, a volte no.

In Nazionale 

Quando sono arrivato qui mister e direttore mi hanno detto che mi avrebbero aiutato ad andare in nazionale. L’anno scorso ho giocato poco perché sono stato infortunato, quest’anno sto giocando tanto e sono convocato, per me è una cosa bellissima. I miei giocatori preferiti? Messi e Ibrahimovic nel periodo in cui giocavo da attaccante o centrocampista, sino a 14 anni, ma anche Ronaldinho e Zidane. Ibra l’ho conosciuto di recente, è molto umile, abbiamo fatto una foto insieme. Nel mio ruolo direi Virgil Van Dijk, per me è incredibile. Spero di essere convocato quest’estate, e magari di rivederci insieme a Falcone che per me è una sicurezza, top tre in Serie A.

Pongracic e Vlahovic

La partita più emozionante 

L’anno scorso quella di Monza, dove ottenemmo la salvezza, anche se io non giocavo per infortunio. Falcone parò un rigore, Colombo lo segnò e centrammo l’obiettivo. 

Le spiagge preferite del Salento

Tante, io sono uno che gira molto. Il mio posto preferito è Baia dei Turchi, vicino Otranto, ma anche Porto Cesareo, Leuca, Porto Miggiano, tutto il Salento e la Puglia sono bellissimi, oltre che, naturalmente, anche Lecce città. In Europa? Le spiagge più belle che ho visto sono nella parte Ovest di Creta e nel Sud del Portogallo, ad Algarve”.

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Quanto il prossimo turno di Serie A potrà cambierà la classifica?