header logo

Il Verona è stato uno dei club più attivi nella sessione di mercato di gennaio. I gialloblù hanno chiuso operazioni principalmente in uscita: alcune contrattazioni erano già determinate dall’estate, altre sono state create da zero. C’era il bisogno di fare cassa e così la società ha “offerto in sacrificio” alcuni talenti. 

L’Hellas Verona chiuse il bilancio al 30 giugno 2023 con un rosso pari a 11,7 milioni di euro, un risultato in peggioramento di circa 6,6 milioni di euro rispetto all’esercizio 2021/22. che si era chiuso in perdita per 5,1 milioni di euro. 

I costi sono saliti, dagli 88,6 dell'esercizio precedente, fino a 106,9 milioni. A peggiorare ulteriormente il quadro è la situazione debitoria, salita a 148,1 milioni, con un indebitamento finanziario netto pari a -65,5 milioni, dato molto superiore ai -31,4 del giugno 2022.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Quattro giocatori del Lecce Primavera da seguire nella prossima stagione