header logo

Dopo due stagioni positive, il Lecce e Marco Baroni si separano.
Attraverso una nota ufficiale, nella giornata di ieri i salentini hanno comunicato il mancato accordo sul rinnovo e hanno pubblicamente ringraziato il mister toscano.

"A seguito degli incontri intervenuti tra la società e l'allenatore Marco Baroni ed il suo agente, si comunica che le parti non hanno trovato un’intesa per proseguire il rapporto contrattuale in scadenza il prossimo 30 giugno. 
La proposta dell'U.S. Lecce di proseguire il rapporto per un altro anno con incremento della parte economica a favore dell'allenatore e del suo staff non ha trovato accoglimento.
Dopo due anni straordinari, durante i quali è stata raggiunta la promozione in serie A e la salvezza nella massima serie, si chiude con grande serenità il rapporto tra U.S. Lecce e Marco Baroni. 
Al mister ed al suo staff un grande ringraziamento per l'impegno e la professionalità dimostrati in questo biennio di successi".

Il vice-presidente Liguori, attraverso un post pubblicato sui suoi canali social, ha ringraziato e salutato mister Baroni, augurandogli buona fortuna per il futuro:

"Ciao Marco grazie a te ed al tuo staff per quello che avete dato in questi meravigliosi anni che ci hanno visti protagonisti di promozione e salvezza meritatissime .
In bocca al lupo di cuore".

LE DUE STAGIONI DI BARONI DA ALLENATORE DEL LECCE

Baroni ha firmato col Lecce nel giugno del 2021 un contratto annuale con obiettivo chiaro: la promozione in Serie A. Nell'accordo vi era proprio una clausola di rinnovo automatico in caso di raggiungimento della massima serie. Così è stato: il Lecce di Baroni ha dominato e vinto meritatamente la Serie B, con un tridente super ed una difesa solidissima. I giallorossi sono stati trascinati dal leader difensivo Lucioni, dal metronomo Hjulmand, dal fantasista Strefezza e dal bomber Coda.
È stato il primo campionato di Serie B vinto dal tecnico toscano, che col Benevento aveva raggiunto la A solo attraverso i play-off.

In Serie A un'ulteriore scommessa vinta. Il Lecce ha deciso di confermare il tecnico toscano che in massima serie aveva uno score negativo, ma la sinfonia, rispetto alla stagione precedente, non è cambiata. I giallorossi hanno raggiunto un obiettivo storico, che mancava da 12 anni: la salvezza.
L'obiettivo, anche in questo caso, è stato raggiunto con merito, dato che il Lecce ha ottenuto 36 punti, che dal 2019 equivalgono sempre alla salvezza in Serie A.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"