SEGUI LA DIRETTA DELLA CONFERENZA STAMPA DIRETTAMENTE SU TWITCH!

PLAYER AMARCORD

La A affrontando Platini. Poi il Lecce con la 10. Oggi allena e si trova in Cina

Scritto da Andrea Sperti  | 

Nuove avventure, nuovi obiettivi, voglia di sentirsi vivi. Sono queste le prerogative della vita del protagonista della nostra storia, un uomo che ha scritto pagine importanti sia da calciatore che da allenatore, sempre con squadre di provincia che lui stesso ha contribuito a rendere grandi.

Stiamo parlando di Egidio Notaristefano, ex centrocampista del Lecce ed ora allenatore di calcio. Il classe ’1966 due anni fa ha cambiato la sua vita, trasferendosi in Cina per svolgere il ruolo di collaboratore al Lioning, in Serie B cinese.

Nel mezzo tanti anni vissuti sui campi di calcio, tra Como, Bologna, Lecce, Perugia, Alessandria, Legnano, Novara, Ferrara e Carpi. Con i giallorossi Notaristefano ha vissuto anni indimenticabili, conquistando anche una promozione nella stagione 92/93. 

Il centrocampista milanese nella sua carriera ha abbinato qualità e quantità, dimostrandosi capace di essere decisivo in entrambi le fasi di gioco. Nella sua avventura in giallorosso ha totalizzato 112 partite, condite anche da 7 gol.  I tifosi del Lecce lo ricordano per la sua voglia di lottare su ogni pallone e per il suo grande attaccamento alla maglia.

Da allenatore non ha ricalcato i palcoscenici prestigiosi della Serie A ma, in ogni caso, ha diretto squadre importanti e blasonate, cercando di trasferire ai giocatori tutte le sue conoscenze. 

Il suo sogno, nemmeno tanto nascosto, è sempre stato ritornare ad allenare il Lecce ed in Serie C, in qualche occasione, si è fatto anche il suo nome come possibile tecnico. Alla fine, però, l’ex centrocampista non è più tornato nel Salento, sebbene nella vita non si possa mai dire mai.

Notaristefano rappresenta dei ricordi felici per la gente giallorossa, momenti indimenticabili di gruppi e squadre che sono impressi nella memoria di tutti i salentini, e fa parte di quelli cerchia di giocatori che saranno sempre invasi da attestati di stima da chiunque abbia a cuore le sorti del club leccese.

LEGGI ANCHE:  Il Chelsea, il grande Milan. Poi il Lecce di Zeman. Oggi ha un ristorante ad Amsterdam

LEGGI ANCHE: Gli Scudetti in giallorosso. Capitano di Varese e Vicenza. Oggi si gode il suo tabacchino a Lecce


💬 Commenti