header logo

5 risultati utili consecutivi. 4 pareggi contro Milan, Verona, Bologna, ed Empoli e l’ultima vittoria ottenuta in casa contro il Frosinone all’ultimo respiro grazie al destro di Ylber Ramadani. Un percorso lineare, positivo, con la vittoria contro i ciociari a dare ancora più senso ai 4 punti conquistati precedentemente. 

Il Lecce di D’Aversa è una squadra difficile da battere, rognosa, arcigna, che non molla mai. Non lo diciamo noi, che saremmo anche di parte, ma i numeri e loro difficilmente mentano. Strefezza e compagni hanno ottenuto 9 punti nell’ultimo quarto d’ora delle sfide fino a qui disputate ed hanno perso solo 4 volte, contro Juventus, Napoli, Torino e Roma, tutte compagini che abitano la parte sinistra della classifica ed hanno obiettivi differenti rispetto a quelli dei giallorossi. 

5 risultati utili consecutivi come all’inizio

Il Lecce in questa stagione ha già collezionato una striscia di 5 risultati utili consecutivi nelle prime 5 giornate di campionato contro Lazio, Fiorentina, Salernitana, Monza e Genoa per poi interrompere questa rincorsa nella sfida dell’Allianz Stadium contro la Juventus. Quella serie di vittorie e pareggi ha portato addirittura 11 punti in classifica, mentre in quest’occasione, come detto, la squadra di D’Aversa ne ha ottenuti 7.

Marco Baroni in panchina

I precedenti nelle ultime stagioni in Serie A

Con Fabio Liverani in panchina il Lecce non ha mai ottenuto più di 3 risultati utili consecutivi. Con Marco Baroni, invece, lo scorso anno, a cavallo tra il pre e post sosta per il Mondiale in Qatar, i giallorossi sono riusciti a collezionare addirittura 6 risultati utili di fila, battendo Lazio, Atalanta e Sampdoria e pareggiando con Udinese, Milan e Spezia. Adesso tocca alla formazione di D’Aversa, che per alimentare la sua striscia di imbattibilità dovrebbe uscire indenne dalla sfida di San Siro contro l’Inter. Le qualità ci sono ma, per far vivere un Natale indimenticabile ai propri tifosi, è necessario metterle in mostra alla Scala del calcio. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Scommesse, “betting partner” in Serie A: un fenomeno in crescita