header logo

Domani si torna al Via del Mare per un appuntamento storico: dopo quasi 20 anni, la finale di Supercoppa Primavera si giocherà nel Salento. Si sfideranno il Lecce di Coppitelli, che nella passata stagione ha vinto il campionato, e la Roma di Guidi, che ha alzato la Coppa Italia.

Federico Guidi, allenatore della Roma Primavera, ha rilasciato un’intervista ai canali ufficiali alla vigilia della finale di Supercoppa Primavera contro il Lecce. Queste le sue dichiarazioni riportate da romagiallorossa.it.

Come arriva la squadra alla Supercoppa?
“Siamo contenti, c’è grande attesa. Si riparte e abbiamo la fortuna di giocarci un trofeo: faccio i complimenti al gruppo della stagione scorsa. Sarà una partita di grande prestigio, affronteremo i campioni d’Italia e sappiamo che sarà difficile. Giocheremo in uno Stadio di Serie A, c’è tanta attesa e tanta voglia e motivazione per fare una bella partita”.

Il precampionato?
“Un ritiro estremamente positivo. Sono stati tanti giorni che ci hanno dato la possibilità di affrontare amichevoli di prestigio, contro avversari di livello superiore e abbiamo affrontato un torneo internazionale contro parietà, ma con diversi stili di gioco. Il ritiro è stato positivo e ci ha permesso di riconoscere ciò che fatto di buono e di lavorare sui difetti emersi contro avversari di grande livello”.

I nuovi arrivi?
“Si stanno ambientando, vengono da realtà differenti. Ognuno di loro ha caratteristiche e potenzialità che devono coltivare per farle diventare qualità. Sono arrivati ragazzi anche esperti come Guerrero e Alessio in cui abbiamo visto potenzialità su cui poter lavorare e che hanno margine di miglioramento. Si stanno ambientando anche con i ragazzi che sono saliti dall’U17 e U18. Questo è un gruppo che sta lavorando positivamente, siamo contenti delle risposte che mi stanno dando”.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"