I VOTI

Lecce-Lazio, le pagelle dei giallorossi: monumentale Umtiti! DiFra cambia la partita

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

FALCONE 6,5: nulla può sul gol di Immobile, per il resto è attento negli interventi. 

GENDREY 6: male nel primo tempo, meglio nella ripresa, affrontata con un piglio diverso in entrambe le fasi.

BASCHIROTTO 6: ha colpe sul primo gol di Immobile perché non sale con la linea difensiva e si fa prendere il tempo dal centravanti laziale, quando prende le misure torna ad essere insuperabile. 

UMTITI 7: monumentale, giganteggia in difesa. Vince i duelli con gli attaccanti avversari ed è il regista della squadra con delle verticalizzazioni precise a beneficio dei compagni. Dimostra una straordinaria personalità, da campione del mondo. 

GALLO 6: Lazzari e soprattutto Pedro lo costringono agli straordinari e spesso va in grossa difficoltà. Migliora però sul finale di partita e trova anche il coraggio per arrivare spesso sul fondo. 

BLIN 6,5: fa legna e lo fa anche piuttosto bene, poco elegante ma molto pratico. Dà una mano importante in fase di non possesso. 

>>> ASKILDSEN s.v.

HJULMAND 6,5: male nelle gestione di alcuni palloni, soffre molto il pressing avversario che gli toglie spazio e idee. Prende un cartellino che pesa, però è bravo a ispirare il 2-1 di Colombo e a farsi vedere spesso in mezzo al campo.

GONZALEZ 6,5: dispensa giocate di grandissima qualità in mezzo al campo, non ha timore di giocare il pallone negli spazi stretti e offre sempre l'appoggio prezioso ai compagni.

>>> MALEH s.v.

STREFEZZA 6: gioca tanti palloni e ne sbaglia tantissimi, finendo talvolta per incartarsi e regalare la palla agli avversari. Si fa però trovare pronto nel posto giusto al momento giusto per il tap-in dell’1-1.

>>> OUDIN 6: fa poche cose ma le fa bene.

COLOMBO 6,5: un'ora di gioco di grande fatica, anche lui stretto nella morsa dei centrali della Lazio. Riesce però a farsi trovare puntuale all'appuntamento con il gol con la classica zampata da rapace d'area.

>>> CEESAY s.v.

BANDA 5,5: mai incisivo, nelle rare volte in cui può giocare l’uno contro uno non affonda. Impalpabile nei primi 45 minuti, esce anzitempo. 

>>> DI FRANCESCO 7,5: entra e cambia la partita, mettendo lo zampino in entrambi i gol. Sulla fascia è letteralmente indemoniato e fa il bello e il cattivo tempo.

BARONI 7: un brutto primo tempo, durante il quale la squadra non riesce a mettere in mostra il suo gioco, complice anche una pressione asfissiante della Lazio. Nella ripresa però è tutto un altro Lecce, complici anche i cambi azzeccati. Cambia l'atteggiamento e la squadra rivolta la partita come un calzino.