EX ALLENATORI

Sfida tra ex Lecce: Corini batte Liverani. Ora il tecnico dei sardi è a rischio

Scritto da Andrea Sperti  | 

Ieri pomeriggio allo stadio Renzo Barbera di Palermo si sono affrontate Palermo e Cagliari, nel più famoso e conosciuto derby delle isole. Oltre ad una sfida importante per morale e classifica delle due formazioni, si trattava anche di un match tra gli ultimi due allenatori del Lecce, prima dell’era Marco Baroni.

Il tecnico bresciano ha avuto la meglio sul suo collega romano, vincendo per 2 a 1 una partita molto combattuta ed equilibrata.

Adesso Fabio Liverani rischia davvero grosso, dato che il suo Cagliari non sta mantenendo le attese e si trova ad un solo punto dalla zona playout, ed il prossimo match potrebbe essere decisivo per il suo futuro. Il 26 dicembre, infatti, i rossoblù affronteranno il Cosenza prima di fermarsi per la sosta post natalizia.

Ecco di seguito le parole del mister dei sardi riportare da TuttoMercatoWeb.

"È un campionato strano, dove la classifica corta sposta gli equilibri. Brunori sta mantenendo le aspettative, è un calciatore che sta facendo bene ed i numeri parlano per lui. Noi leziosi? La squadra ha giocato, ha fatto trame ed ha avuto le situazioni per fare gol. Il rigore del Palermo è un episodio evitabile. I cambi? Molti ragazzi sono 2002 o 2003, ci sta prendere a volte il meglio o il peggio dalle prestazioni di squadra sulle quali poi non riescono ad incidere subentrando".

Queste, invece, le dichiarazioni di mister Corini al termine della sfida di ieri pomeriggio: 

"Devo dire che oggettivamente la prima parte del primo tempo il Cagliari ha avuto un paio di occasioni pericolose, poi siamo risaliti e l’abbiamo riequilibrata. Nel secondo tempo abbiamo fatto molto bene, legittimando il risultato. Potevamo anche chiuderla prima. Pensiamo al Brescia per fare il meglio possibile. Alleno ragazzi molto professionali, ci vuole tempo e lavoro. Vincere una gara come questa significa che sappiamo stare dentro le difficoltà ed uscirne".