SIAMO LIVE! 👇🏻 ISCRIVITI AL CANALE TWITCH 💜 E ABBONATI CON PRIME: É GRATIS!

Offerta da
IL TECNICO

Sottil su Baschirotto: "Non mi aspettavo queste prestazioni, ma sono contento per lui"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Andrea Sottil, allenatore dell’Udinese, ha rilasciato alcune dichiarazioni ed ha parlato anche di Federico Baschirotto, assoluta sorpresa di questo inizio di campionato in casa Lecce. I due si conoscono bene per aver lavorato lo scorso insieme ad Ascoli in Serie B. Ecco di seguito le sue parole riportate da SOS Fanta: 

EUROPA 

“Conosco le volontà della società, ho avuto la fortuna di giocare qui e conosco quindi le loro ambizioni. Mi hanno chiesto di dare un’identità alla squadra, di essere competitivo e di andare in campo a giocarcela con tutti, proprio come stiamo facendo. All’Europa ci penso, ma per prima cosa bisogna giocare partita per partita, senza avere ossessioni perché potrebbe esser un boomerang. Non vuol dire non essere ambiziosi, io voglio giocare per vincere ma restando con i piedi per terra. Per conquistare i punti importanti bisogna sacrificarsi e ragionare in questa maniera, sempre consapevoli di giocare a testa alta con tutti”.

TRIDENTE 

“Le tre punte insieme sono formidabili. È un attacco sicuramente complementare: l’’attacco della profondità di Beto, la fantasia di Deulofeu e la gestione del pallone di Success, ma nelle partite ci va sempre il giusto equilibrio. Bisogna quindi valutare in base agli avversari e il corso della gara”.

UDOGIE 

“Udogie è un giocatore straordinario, classe 2002, con un motore fisico pazzesco, con grande tecnica e personalità. Gli piace molto spingersi avanti ed attaccare. Credo non avrebbe problemi in Premier”.

BASCHIROTTO 

“Ho un bellissimo rapporto con lui e mi fa piacere la sua prestazione, se lo merita. Lui è una chiara dimostrazione del crederci sempre, del volere è potere. Sono onesto però: non pensavo a delle sue performance così immediate, anche se negli ultimi mesi con me aveva fatto vedere cose egregie. Ripeto, sono molto contento per lui. Se l’ho chiesto alla Società al momento del mio arrivo qui? Il mercato non lo faccio io, io alleno sul campo. La società in questo è molto competente e mi fido molto, non mi sono messo a fare nomi sinceramente”.