header logo

D'Aversa: "I cali non sono fisici: dobbiamo migliorare l'aspetto mentale"

L'allenatore dei salentini parla prima della sfida allo stadio Olimpico Grande Torino

Filippo Verri /

L'allenatore dei salentini parla prima della sfida allo stadio Olimpico Grande Torino

Filippo Verri /

Roberto D'Aversa parla in conferenza stampa alla vigilia di Torino-Lecce. Start ore 12.15: segui le sue parole in diretta su PianetaLecce aggiornando la pagina.

Roberto D'Aversa
  • I dubbi di formazione?

    Quando si giocano gare ravvicinate si pensa a tutto. Krstovic-Piccoli è un ballottaggio che ci può essere. Quando si prepara una gara si ragiona sull'inizio ma anche sulle scelte in corsa.

  • È pronto per prendere per le corna il Torino?

    Si parte col pensiero di andare a fare risultato. Dobbiamo accantonare la partita di Bologna, ma tenercela in mente: dobbiamo andare il 100% sotto l'aspetto fisico e della determinazione. Il Torino è la terza miglior difesa, sarà una battaglia.

  • In cosa deve migliorare il Lecce?

    I cali non sono dovuti ad un aspetto fisico, dato che spesso vinciamo negli ultimi minuti. A Genova è accaduto che subendo il primo tiro abbiamo preso gol e perso certezze. Dobbiamo migliorare su questo: è normale subire gol, poi bisogna reagire. È un aspetto psicologico. L'età media della squadra è bassa, può migliorare nell'aspetto delle letture del momento della gara.

     

  • L'assenza di Banda?

    Non è precauzionale, se non parte è perché non è in grado di giocare in questa partita.

  • Due mediani?

    I numeri iniziali contano poco, tanto dipende dal tipo di partita che andiamo a fare.

  • Sarà un Lecce più fisico?

    Il Torino è una squadra molto fisica, è un fattore che potrebbe incidere.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Torino-Lecce: i convocati. La decisione su Lameck Banda