GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
SUPERATI

Una vittoria, tre tabù sfatati: ecco quali

Scritto da Andrea Sperti  | 

Lecce-Atalanta è stata una partita emozionante, piena di colpi di scena e di sofferenza per i tifosi giallorossi che, però, questa volta alla fine hanno potuto gioire.

Questa mattina vogliamo raccontarvi di tre tabù che il Lecce di Baroni ha sfatato in un colpo solo. Alcuni se li portava dietro da anni, altri riguardavano solo questa stagione ma ciò che conta è che questi ragazzi abbiano superato il momento difficile durato circa un mese ed ora siano pronti a giocare la finale di Marassi prima della sosta.

  • Tabù Atalanta

Il Lecce non batteva i bergamaschi in casa dalla stagione 2004-2005, per intenderci quella con Zeman in panchina. In quell’occasione la truppa giallorossa ha vinto contro gli orobici per 1 a 0 grazie alla rete di Valeri Bojinov. Si trattava della prima giornata di ritorno con il Lecce lanciato verso le zone nobili della classifica e gli ospiti in piena lotta salvezza con l’ex Delio Rossi in panchina.

  • Gol con un difensore 

Il Lecce era l’unica squadra della Serie A attuale a non aver segnato con un difensore in questa stagione. Ieri Federico Baschirotto ha interrotto questa maledizione con un gol bello ed importante, festeggiato con una fantastica corsa sotto la Nord.

Pongracic, Umtiti, Baschirotto e tutti gli altri difensori giallorossi non sono mai stati dei grandi goleador nella loro carriera ma a volte è necessario lo spunto di un uomo inaspettato per sbloccare partite complicate.

  • Prima di Liverani e Cosmi 

Marco Baroni ha vinto per la prima volta in casa in questa stagione e lo ha fatto nel girone d’andata. Nelle ultime due apparizioni in Serie A del Lecce, sia Liverani che Serse Cosmi erano riusciti a vincere al Via Del Mare solo nel girone di ritorno. Una bella soddisfazione, quindi, per il tecnico toscano, che sa di dover costruire la sua salvezza tra le mura del Via Del Mare. 

Infine, c’è un quarto punto che non sappiamo se rappresenti un record o meno ma che ci ha comunque sorpresi. Nel suo recente passato il Lecce non aveva mai segnato due gol in due minuti ma contro l’Atalanta è stata una partita magica, di quelle nelle quali può accadere di tutto.