header logo

Roberto D'Aversa è intervenuto ai microfoni della sala stampa nel post-partita di Lecce-Frosinone. Di seguito le dichiarazioni del tecnico giallorosso. 

L'analisi della partita e del momento

Era uno scontro diretto che non vale solo tre punti, giocavamo contro la sorpresa del campionato. I ragazzi stanno facendo un campionato straordinario, ci hanno creduto fino alla fine, è un risultato meritato per quello che abbiamo perso per strada. Se analizziamo le conclusioni in porta oggi è una vittoria meritata. Merito di tutti, di chi ha giocato e anche di chi non è entrato. Questi ragazzi stanno lavorando sin dal primo giorno di ritiro, la società ha lavorato bene in estate, insieme al Frosinone siamo la squadra più giovane del campionato, è un bel segnale di competenza da parte del club. La squadra non molla mai e ci crede fino alla fine, sta bene fisicamente. A volte si sentiva l'importanza della gara e sono stati commessi errori per eccesso di nervosismo, ma alla squadra non posso rimproverare nulla. La società ha dimostrato vicinanza, Sticchi Damiani, Corvino e Trinchera ci hanno fatto capire l'importanza di questa partita. La vittoria mancava da un po', ma non è mai mancato l'impegno. 

Banda

Quando un giocatore ha la fiducia di tutti va in campo in maniera più tranquilla. Per come ragiono io sugli esterni è un giocatore molto importante, deve migliorare quando arriva sul fondo per fare un tocco in meno. Lui anche a fine allenamento si allena a migliorare, del resto se fosse già migliorato non starebbe a Lecce. 

Lameck Banda

Coppia Krstovic-Piccoli

Piccoli deve ragionare meno, è un giocatore istintivo, si è abbattuto subito quando ha visto che stava entrando Krstovic, il mio vice lo ha rimproverato dicendo che non doveva uscire lui. Stanno vivendo una sana competizione, in alcune situazioni possono giocare insieme. Buttare dentro due attaccanti non porta sempre a vincere la partita, ho prima accentrato Strefezza sotto la punta perché lì può esprimersi, mettendo Oudin in fascia. Banda ha fatto una partita strepitosa. Ma non è il modulo che ti fa vincere le partite, si può giocare anche con due attaccanti in determinate fasi. Ennesimo risultato ottenuto nel secondo tempo, la squadra non molla mai, merito di tutti. Chi è entrato a partita in corso ha fatto bene.

Squalifica con l'Inter 

Dispiace, ma è gratificante per i miei collaboratori, è giusto che se la godano anche loro, non è bello guardarla dalla tribuna. Questa vittoria vorrei dedicarla a mia madre perché è un periodo un po' particolare.

Scenari futuri

Non cambiano, non dobbiamo commettere l'errore di pensare che l'obiettivo possa cambiare e non essere soddisfatti di quello che i ragazzi stanno facendo. Sono orgoglioso di questo gruppo, il più giovane insieme a quello del Frosinone. Ci possono stare degli errori, ma questo gruppo ha sempre senso di appartenenza e attaccamento alla maglia. Dobbiamo continuare a lavorare così, ragionando sul monte ingaggi e sulle spese dovremmo avere una classifica peggiore, ma questo fa capire il grande lavoro del club e il lavoro quotidiano della squadra. La vittoria mancava da un po' di tempo e riporta entusiasmo. Lavoriamo per cercare di ottenere il prima possibile la salvezza. Il nostro è un gruppo giovane, a volte possono affrontare la partita con eccessiva tensione, anche dovuta al fatto che la vittoria mancava da un po'. I numeri di questa squadra si possono paragonare a quelli delle grandi squadre. Avere 20 punti ora è importante, quest'anno i punti sono maggiori anche fra le ultime tre. Per salvarsi ad oggi ne servono 38/40.

locandina open day
locandina open day
Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Scommesse, “betting partner” in Serie A: un fenomeno in crescita

💬 Commenti