GAME CHANGER

Di Francesco, l'uomo che cambia la partita

Scritto da Andrea Sperti  | 

Durante l’intervallo lo abbiamo visto scaldarsi con grande intensità. Sembrava carico, voglioso di entrare in campo per dare il suo contributo alla squadra. Il Lecce in quel momento si trovava sotto nel punteggio, a causa del gol siglato da Ciro Immobile al quarto d'ora del primo tempo.

Federico Di Franesco è entrato all’inizio della ripresa ed ha cambiato la partita. Si, tutti i protagonisti giallorossi in campo hanno approcciato al match in maniera diversa rispetto alla prima frazione, ma l’ex Bologna e Sassuolo ha rappresentato una scossa per i suoi compagni di squadra.

Il classe ’93 non ha segnato ma è stato decisivo, tanto quanto i marcatori, in entrambe le reti del Lecce. Nel gol del pareggio di Strefezza ha scaricato in porta una botta violentissima che il portiere avversario non ha potuto bloccare ed ,anzi, ha di fatto consegnato sui piedi del brasiliano, abilissimo poi nell’infilare in rete la sfera.

Nella rete del raddoppio, invece, si è liberato splendidamente dalla marcatura ed ha servito un assist al bacio a Colombo, un cioccolatino che l’attaccante scuola Milan ha scartato ed assaporato con eleganza, mandando in estasi i 26000 del Via Del Mare.

Ad essere sinceri, Di Francesco aveva chiuso la prima parte di campionato alla grande, fornendo due ottime prestazioni contro Atalanta e Sampdoria. A Lecce pare stia trovando finalmente la continuità giusta per imporsi e la concorrenza con Banda sembra lo stia stimolando a dare ancora di più per meritare sempre più spazio.

Con lui e Strefezza sugli esterni, Baroni può contare su due giocatori capaci di saltare l’uomo e creare superiorità numerica. A La Spezia Federico potrebbe avere una chance dal primo minuto. Ieri se l’è meritata sul campo ed ora ha solo voglia di giocare ed esultare ancora con questa maglia addosso.