SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
VIGILIA

Baroni: "Coda partirà con la squadra. La SPAL? Ci aspetta una partita difficile"

Scritto da Pierpaolo Verri  | 

Il tecnico Marco Baroni ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida fra SPAL e Lecce. Di seguito le sue dichiarazioni.

“Coda partirà con la squadra, domattina faremo un risveglio muscolare in campo e lo testeremo ulteriormente. Oggi si è allenato non forzando. Valuteremo insieme, è più facile che possa avere un impiego part-time. La SPAL? Al di là di Rossi affrontiamo una squadra che ha valori importanti, ci aspetta una partita difficile. Dobbiamo pensare a noi e alla nostra prestazione, sono partite nelle quali si possono affrontare delle difficoltà, dovremo essere bravi noi a ridurre al minimo gli errori. Portiamo grandissimo rispetto ad un avversario che lo merita ampiamente. Centrocampo? Molto probabilmente Gargiulo tornerà dal primo minuto. Nell’ottica dell’alternanza cerco di mettere i giocatori al meglio fisicamente. Aveva avuto un piccolo problema contro Parma e Frosinone ma adesso sta bene e sicuramente sarà della partita. I terzini? Secondo me con la Ternana non hanno fatto male. Calabresi ha fatto una buona gara. Barreca ha avuto un appannamento più mentale che fisico, negli ultimi anni non era abituato ad avere continuità di prestazione. Potrebbero esserci degli avvicendamenti in questo ruolo, per me è importante avere giocatori sullo stesso livello che mi possano mettere in difficoltà nelle scelte. Non faccio mai tabelle, ora ci aspettano partite importanti anche perché anticipano un’altra sessione di mercato. Si arriva a questo momento con un po’ di stanchezza, non necessariamente dal punto di vista fisico. Ci aspettano partite insidiose ma possono essere una risorsa. Non mi piace dire che sono delle finali ma sono gare che ci mettono nelle condizioni di alzare l’asticella. Non possiamo sbagliarle dal punto di vista della prestazione. Noi dobbiamo guardare al nostro percorso e spingere sull’acceleratore. Strefezza e Di Mariano? Stanno bene fisicamente e mentalmente. Tutti hanno capito il percorso da fare per arrivare al gol. Lo stesso discorso vale per la classifica. Venerdì dopo la partita c’era grande rammarico nella squadra, io sono andato subito in albergo a rivedere la gara perché avevo avuto buone sensazioni, però abbiamo lasciato troppo nei dettagli e nelle piccole cose. Questo deve darci ancor più motivazione. Io cerco di togliere pressione alla squadra, il risultato è una componente, noi dobbiamo andare alla ricerca delle prestazioni per continuare a credere in quello che stiamo facendo. Tuia? Era vicino al rientro. Non c’è stata una ricaduta ma un nuovo risentimento. Questo ci ha fatto rallentare un po’, vogliamo un completo recupero prima di tornare a forzare. Sono convinto di poterlo riavere a breve. Noi siamo una squadra che non può gestire, deve andare a tutta. Per quanto riguarda la stanchezza credo che tutto parta dalla testa, l’uomo ha delle risorse importanti dentro di sé ma è importantissimo l'aspetto mentale”. 


💬 Commenti