SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
PLAYER AMARCORD

Lo Scudetto con la Juve giocando solo un minuto. La A col Lecce e altri club. Oggi gioca in prima categoria a 44 anni

Scritto da Andrea Sperti  | 

Un solo campionato è troppo poco per entrare nel cuore della gente ma Marco Zamboni, ex difensore del Lecce, è ancora ricordato con piacere dai tifosi giallorossi, che nelle loro menti lo collegano alla vittoria contro il Chievo nell’ultima giornata del campionato 98/99, quello della promozione in Serie A.

Il difensore classe ’77 ha una importante carriera alla spalle, avendo indossato le maglie prestigiose di Juventus, Napoli, Chievo, Sampdoria ed Udinese. A dire il vero, con i bianconeri e con i partenopei le due avventure non sono state indimenticabili, seppur Zamboni possa vantare anche la vittoria dello Scudetto con Lippi in panchina.

Lecce, però, è la sua oasi felice, il luogo nel quale rilanciarsi dopo anni difficili e raccogliere le prime soddisfazioni della sua lunga carriera. Ecco le sue parole a CasaNapoli.net sull'esperienza vissuta nel Salento:  @“Nell'ultima giornata vincemmo 2-1 a Verona e segnai un goal proprio al Chievo. Ma la cosa più importante è che credo di aver dato una mano alla squadra per la salita in Serie A. Calcisticamente parlando è stato un anno molto importante per me e sono molto contento di aver vissuto". 

Dopo l’avventura con il Lecce, Zamboni ha disputato tanti altri campionati di Serie A con Reggina, Udinese, Modena e Sampdoria, diventando spesso l’idolo dei tifosi di queste piazze per via dell’attaccamento alla maglia che ha sempre dimostrato nella sua carriera.

Ora, a 44 anni, gioca ancora con la maglia del Pedemonte. Nonostante l’età si diverte sempre con il pallone tra i piedi e questo è quello che conta davvero.
I tifosi del Lecce che leggeranno questo articolo, e che sono abbastanza grandi per aver vissuto quella vittoria contro il Chievo, non potranno fare a meno di ricordare con piacere un difensore che, in un solo anno, ha dato tutto quello che aveva per la squadra giallorossa.