header logo

Juventus e Lecce si affronteranno tra due giorni all’Allianz Stadium per il turno infrasettimanale valevole per la sesta giornata di campionato.

Solo due giorni fa, i salentini allenati da D’Aversascendevano in campo contro il Genoa per un delicatissimo scontro diretto, vinto dai giallorossi per 1-0 grazie a un gol di Oudin nei minuti finali.

In questo momento il Lecce ha 11 punti in classifica e la gara contro i bianconeri sarà sicuramente un intrigante banco di prova in cui misurarsi, vista l’elevata difficoltà dell’avversario, chiamato a reagire, dando un segnale alle altre dirette concorrenti per i piani alti della classifica, soprattutto dopo quanto accaduto nella passata stagione con l’esclusione dalle coppe europee, a causa delle vicende giudiziarie che l’hanno interessato.

Al timone della Juventus, anche per questa stagione ci sarà Massimiliano Allegri che ha il delicato compito di far tornare grande la Vecchia Signora in seguito agli ultimi, deludenti risultati degli scorsi anni.

Per il tecnico livornese sarà la 385 esima presenza sulla panchina dei bianconeri. In carriera, con la Juventus, ha vinto: 5 Scudetti, 4 Coppa Italia e 3 Supercoppe, raggiungendo, inoltre, due finali di Champions, entrambe perse.

Quella di martedì, contro i salentini, sarà la nona volta da avversario da quando allena, tutte delle quali in Serie A. La prima risale ai tempi in cui allenava il Cagliari, nella stagione 2008/09 in cui ottenne una sconfitta, nella gara giocata al Via del Mare, per 2-0 e reti di Giacomazzi e Castillo per i giallorossi allenati da Beretta, e una vittoria con lo stesso risultato davanti ai propri tifosi; con il Milan, invece, affrontò il Lecce nel campionato 2010/11 in cui ottenne una vittoria, nella gara di andata, per 4-0 a San Siro e un pareggio, in quella di ritorno, al Via del Mare, per 1-1 e nell’anno seguente, dove vinse entrambe le sfide, rispettivamente per 3-4 e 2-0.

Infine, gli ultimi due precedenti risalgono alla passata stagione, nella quale fece nuovamente un plein, vincendo la sfida del Via del Mare grazie a un gol di Fagioli e quella dello Stadium per 2-1 grazie alle reti di Paredes e Vlahovic.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"