header logo

L’infortunio di Lameck Banda non lascia tranquilli in casa Lecce. Nelle prossime ore, infatti, lo staff medico giallorosso effettuerà gli esami strumentali per capire l’entità dello stop per l’attaccante dello Zambia, nella speranza che non debba rimanere ai box per troppo tempo.

Nel frattempo, non mancano i sostituti e soprattutto Gabriel Strefezza non vede l’ora di mettersi in mostra con la maglia giallorossa, dopo le due panchine consecutive contro Salernitana e Monza. Il capitano giallorosso è un attaccante duttile, che in carriera ha ricoperto tutti i ruoli dell’attacco.

Spulciando i suoi dati, infatti, abbiamo notato come abbia giocato davvero dappertutto davanti, disputando 87 match da esterno di destra, 24 da esterno di sinistra e 11 da punta centrale. Ovvio che nella prima posizione si trova maggiormente a suo agio ed infatti da quella porzione di campo ha segnato 22 gol e fornito 10 assist. A sinistra, invece, i numeri sono inferiori, sebbene abbia giocato molti meno match. Parliamo di 5 reti e 5 passaggi decisivi per i suoi compagni, un buon bottino tenendo conto del fatto che da lì può accentrarsi e calciare anche a giro. Infine, da punta centrale ha segnato solo 2 marcature ma ha giocato parecchio di meno in quel ruolo, poco congeniale alle sue caratteristiche fisiche.

Dato che Sansone non è ancora al top della forma, Strefezza dovrebbe essere il sostituto naturale di Banda venerdì sera contro il Genoa. Questa partita rappresenta una grande occasione per l’esterno brasiliano, che potrà dimostrare di poter essere ancora decisivo con questa maglia. L’obiettivo è quello di superare il bottino di 8 reti dello scorso anno e contro la Salernitana è già arrivata la prima marcatura della stagione, una rete importante, su calcio di rigore, che ha chiuso il match e consegnato 3 preziosi punti nelle mani dei giallorossi. 

Il suo atteggiamento da subentrato è stato sempre positivo ed esemplare ma ora il Lecce ha bisogno di lui dall'inizio e Gabriel non vede l'ora. 

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"