GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
DOPPIETTA

Tounkara torna sulla doppietta contro il Lecce: "Me lo sentivo, il giorno prima lo avevo detto"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Mamadou Tounkara, attaccante del Cittadella ed autore di una doppietta nel match contro il Lecce in Coppa Italia, ha rilasciato una lunga intervista a Il Gazzettino, nella quale ha parlato anche della sfida del Via Del Mare:

Che significato ha la tua esultanza a fine match? 

Felicità, perché non vedevo l'ora di iniziare la stagione in questa maniera. Speriamo di terminarla altrettanto bene”. 

Mister Gorini l'aveva detto che voleva passare il turno e diciamo che tu l'hai accontentato? “Il mister ci aveva chiesto di superare il turno, così è andata e così è stato. Siamo pronti a tutto quest'anno. L'avevo detto qualche giorno fa, continuo a ripeterlo. Il Cittadella non molla fino alla fine e poi con i cambi abbiamo ribaltato il risultato. Con 5 sostituzioni possiamo sorprendere chiunque. Siamo tutti uguali qui, siamo una squadra”.

Con questa vittoria a Lecce, date un bel messaggio al campionato. 

“Guarda a noi ce ne frega poco delle altre squadre. Che siano di Serie A o Serie B, noi abbiamo fame e soprattutto non abbiamo paura di nessuno”

Cosa ti è piaciuto della sfida di Lecce? 

“L'atteggiamento. Abbiamo dato il massimo, scendendo in campo con le nostre armi”.

I nuovi arrivati come li hai visti? 

Siamo una famiglia, tutti si sentono ben accettati. È facile integrarsi nel nostro gruppo e sul serio ci vogliamo tutti bene. I più esperti coinvolgono sempre i nuovi, così è più facile inserirsi”.

Il mercato ha portato due nuove punte in rosa: tu puoi giocare con chiunque? 

Io sono a disposizione del mister e posso giocare tanto con Asensio come con Embalo. Siamo in tanti avanti, ma è proprio questo il bello rispetto lo scorso anno. Credo che ci toglieremo delle grosse soddisfazioni quest'anno”. 

Due reti in dieci minuti

Vuoi che ti sveli un segreto? Il giorno prima avevo detto che mi bastava mezz'ora per segnare. Mi sentivo carico, con grande voglia di scendere in campo. Mi sentivo che avrei fatto una bella prestazione ed è andata così”. 

Dopo cinque mesi difficili un giusto riconoscimento 

“L'infortunio e altre situazioni, ho tanta energia positiva da fare esplodere. Sto imparando a gestirmi, ne parlo spesso con mister Gorini. Intanto è importante farmi trovare pronto. Ora devo pensare al recupero fisico”. 

 

 


💬 Commenti