SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
CONFERENZA STAMPA

Ascoli, Sottil: "Il Lecce una corazzata, servirà una battaglia"

Scritto da Filippo Verri  | 

Il tecnico dell'Ascoli Sottil ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara casalinga contro il Lecce in programma domani alle 14:00. A seguire le sue parole riportate da Fotospot.it:

LA PARTITA - “In questi quindici giorni abbiamo lavorato molto bene cercando di migliorare a livello tecnico, tattico, fisico, cercando di recuperare la condizione di tutto il gruppo squadra, di chi per vari motivi era rimasto un po’ indietro. L’obiettivo è stato raggiunto, sono contento di come la squadra ha lavorato, con grande armonia, serenità e concentrazione. Adesso riparte il campionato e arriva il Lecce. Una corazzata, una squadra forte, formata da ottimi calciatori, abbiamo grandissimo rispetto per il Lecce e per quello che sta facendo, ma noi siamo altrettanto pronti, ci siamo allenati forte, con grande determinazione, anche rabbia perché avremmo potuto raccogliere più punti. Dovremo fare una battaglia, una partita di grande applicazione, determinazione e concentrazione, di intensità, anche noi abbiamo le nostre armi e dobbiamo metterle in campo cercando di mettere in difficoltà l’avversario”.

I RECUPERATI - “Sabiri è un ottimo calciatore, importante, lo sappiamo tutti, lo sa la squadra, lo so io e lo sanno i tifosi. Le sue vicissitudini fanno parte del passato. Io faccio l’allenatore, lui ha fatto il suo periodo di preparazione, si è rimesso a disposizione, ha chiesto scusa a tutti. E’ un ragazzo giovane, queste dinamiche possono succedere, l’importante è che sia tornato  a disposizione con un atteggiamento di concentrazione e dedizione per la maglia dell’Ascoli, che è l’aspetto che mi interessa di più. Sta lavorando duramente, è molto concentrato, quindi si merita la convocazione. Poi c’è Iliev. La nazionale per lui e per noi è motivo di grande orgoglio e prestigio, è chiaro che bisogna essere bravi a gestire chi torna da questi impegni. E’ arrivato ieri, ha fatto due allenamenti, ha recuperato abbastanza bene. E’ un ragazzo molto serio e concentrato, ci darà sicuramente una mano, spero che ora abbia più possibilità di stare con noi per conoscere meglio tattiche e compagni”.

LA FORMAZIONE -Ho le idee chiare, domattina sceglierò l’undici iniziale, spesso i cambi fanno la differenza, sono tutti pronti. Al Del Duca ci saranno il ritorno degli ultras e l’arrivo dei nuovi soci. Motivi in più per fare una grande prestazione e portare a casa un bel risultato”