header logo

È arrivata l'ora di Medon Berisha: come annunciato in conferenza stampa da mister Roberto D'Aversa, il centrocampista classe 2003 scenderà in campo contro il Parma, così esordendo tra i professionisti.

Il match di Coppa Italia in programma domani alle 18 allo Stadio Via del Mare sarà un banco di prova importante per diversi calciatori che hanno trovato poco spazio in questa prima fase di stagione. Tra questi, c'è il numero 10 della Primavera campione d'Italia nella stagione 2022-23.

Chi è Medon Berisha

Arrivato nel Salento nel gennaio 2022, con la formazione U18 ha giocato una stagione e mezzo, prima da outsider agli ordini di mister Grieco e poi da protagonista con Coppitelli. Il Lecce lo prelevò dallo Young Boys, club svizzero col quale aveva disputato la Youth League, segnando all'Atalanta.

Mister Coppitelli lo mise al centro della sua idea di gioco, schierandolo in tutti i ruoli del centrocampo. Berisha nasce trequartista ma ha saputo muoversi benissimo anche da interno di centrocampo. Quando necessario a causa della squalifica di Vulturar ha giocato persino vertice basso, da regista.

È proprio in questo ruolo che Baroni lo utilizzò nell'estate 2022, quando svolse il primo dei suoi due ritiri con la prima squadra. Successivamente venne rispedito in Primavera, con la quale ha vinto uno Scudetto siglando complessivamente 11 gol e 4 assist in stagione. 

È il capitano dell'Albania U21 che ha conquistato la qualificazione ai prossimi campionati europei, anche grazie alle 3 reti di Berisha. 

Berisha

Regista o interno: come vedremo Berisha contro il Parma?

Come anticipato, Berisha in Primavera ha indossato la maglia numero 10 e nel centrocampo composto con Vulturar e Samek aveva licenza offensiva. Nel Lecce di D'Aversa potrebbe giocare da interno di centrocampo, tutto sommato lo stesso ruolo ricoperto con Coppitelli. In questo modo potrebbe sostituire Kaba e Blin, giocandosi il posto con Gonzalez, mentre a sinistra ci sarebbe il ballottaggio Oudin-Rafia.

Tuttavia, non è da escludere un suo impiego nella stessa zona di campo occupata da Ramadani. In una delle sue primissime conferenze stampa da allenatore del Lecce, D'Aversa affermò che l'ex Aberdeen all'occorrenza può essere sostituito da Blin o Berisha.

Considerando l'assenza del francese, qualora il tecnico ex Parma dovesse decidere di far rifiatare Ramadani, la prima opzione per sostituirlo in cabina di regia sarebbe proprio Berisha. Un classe 2003 che, tra le sue specialità, ha anche i calci di punizione.

Lecce-Milan, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"