header logo

Zeman contro Delio Rossi da una parte e Lepore contro Calderoni dall’altra.

Le semifinali dei play off di Serie C mettono di fronte tanti ex giallorossi, in un turbinio di emozioni che si riveleranno in campo la prossima settimana.

La prima semifinale è quella tra Pescara e Foggia. L’allievo Delio Rossi, che tanto allievo non è per carta d’identità e curriculum, contro il maestro Zdenek Zeman, uno che di partite così importanti ne ha disputate parecchie.

I satanelli hanno eliminato il quotato Crotone degli ex Chiricò e Petriccione, grazie ad un gol dell’altro ex Giacomo Beretta, attaccante che nel Salento ricordiamo soprattutto per un clamoroso palo colpito in quel di Frosinone, in una finale play off dal sapore amarissimo.

Il Pescara, dal canto suo, ha passato il turno eliminando l’Entella, con un 3-2 di stampo zemaniano, tutto spettacolo ed errori difensivi.

Dall’altra parte del tabellone, invece, come detto, troviamo il Lecce di Checco Lepore, ieri parso in grande spolvero nonostante l’età non sia più esattamente dalla sua parte. A nulla è valso il gol di Dubickas, che ha illuso il Pordenone e svegliato i lombardi, autori di una incredibile rimonta dopo la sconfitta dell’andata.

Infine, il Cesena di Mimmo Toscano e, soprattutto, di Marco Calderoni. La formazione romagnola ha eliminato il Vicenza ed ora si appresta a giocare una semifinale dal sapore particolare, dopo l’alluvione che ha colpito la sua popolazione la scorsa settimana.

Ci aspettano sfide infuocate, gare nelle quali sarà fondamentale non perdere la lucidità per non lasciare spazio agli avversari. Foggia-Pescara e Cesena-Lecco, da queste sfide uscirà la quarta promossa in Serie B dopo Catanzaro, Feralpi Salò e Reggiana.

In bocca al lupo a tutti ed, in particolar modo, agli ex Lecce, che nel Salento sono sempre ricordati con passione ed affetto. 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"