I PROSSIMI AVVERSARI

Qui Verona - Sogliano: "Col Lecce dobbiamo fare una grandissima partita". E dall'infermeria...

Scritto da Andrea Sperti  | 

Sean Sogliano, direttore sportivo del Verona, ha parlato durante la trasmissione Supermercato, su Telenuovo, dicendo la sua sulla prossima partita contro i giallorossi, sul mercato dei gialloblù e sui due allenatori della formazione scaligera. Ecco di seguito le sue parole: 

“La sosta è servita per ridare orgoglio alla squadra, siamo consapevoli che la sfida è dura, col Lecce dobbiamo fare una grandissima partita. Zaffaroni al fianco di Bocchetti? Scelta condivisa con Setti e Marroccu. Bocchetti è una persona che ha carattere ma è anche umile, ha voglia di crescere. Gli abbiamo affiancato un uomo leale, si completano

Mercato? Braaf e Zeefuik sono due ragazzi di buone speranze, ci servono giovani che abbiano entusiasmo. Borini? Sembrava un’operazione facile ma poi il Karagümrük ci ha ripensato, hanno alzato le pretese, quindi ora è tutto fermo ma il mercato non è ancora chiuso

Mercato in uscita? Quando un giocatore vuole andare via, per me deve andare via. Chi rimarrà deve sudare la maglia fino a giugno”.

Il Verona è al lavoro per preparare al meglio la sfida contro i giallorossi di sabato prossimo alle ore 15. Il duo Zaffaroni-Bocchetti spera di recuperare sia Simone Verdi, trequartista di qualità abile anche sui calci piazzati, che Ajdin Hrustic, calciatore parecchio funzionale al modo di giocare dei gialloblù. Sicuramente la formazione di casa dovrà fare a meno di Faraoni, che potrebbe tornare in campo una settimana dopo per la trasferta contro l’Udinese. Lo staff medico, in ogni caso, non vuole rischiare eventuali ricadute. 

Dal mercato, come detto da Sogliano, sono arrivati giovani molto interessanti. Braaf è un calciatore che conosce già la Serie A, per averla assaggiata con la maglia dell’Udinese, e potrebbe esordire proprio nel match contro i giallorossi. La sua velocità potrebbe rappresentare un’arma pericolosa nella sfida di sabato pomeriggio, una gara da dentro fuori per gli scaligeri.