header logo

Il 14 Settembre 2023 alle ore 12, i telefoni cellulari di tutti i cittadini presenti sul territorio della Regione Puglia riceveranno un messaggio di test dal nuovo sistema di allarme pubblico nazionale IT-alert. Tutti i dispositivi connessi alle celle di telefonia mobile nella regione emetteranno contemporaneamente un suono distintivo, diverso dalle notifiche a cui siamo abituati.

Non c’è nulla da temere per chi riceve il messaggio di test: basta leggere il messaggio e non è necessario fare altro. Tuttavia, l’invito per tutti, che abbiano ricevuto correttamente il messaggio o meno, è di visitare il sito it-alert.it e rispondere al questionario. Le risposte degli utenti aiuteranno a migliorare lo strumento.

Nei prossimi mesi saranno effettuati ulteriori test nelle altre regioni italiane. Una volta superata la fase di test, IT-alert consentirà di informare direttamente la popolazione in caso di gravi emergenze imminenti o in corso, in particolare per sei casistiche di competenza del Servizio nazionale di protezione civile: maremoto (generato da un terremoto), collasso di una grande diga, attività vulcanica (per i vulcani Vesuvio, Campi Flegrei, Vulcano e Stromboli), incidenti nucleari o emergenze radiologiche, incidenti rilevanti in stabilimenti industriali o precipitazioni intense.

È importante sottolineare che IT-alert non sostituirà le modalità di informazione e comunicazione già in uso a livello regionale e locale, ma le integrerà. La capacità di ricevere i messaggi dipenderà anche dal dispositivo e dalla versione del sistema operativo installata sul cellulare: i test serviranno a verificare tutte le eventuali criticità per ottimizzare il sistema.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"