header logo

"Il Lecce ha meritato di vincere il campionato, è stato in alta classifica ed è un percorso che parte da diversi anni. Il Direttore Corvino ha saputo ben assemblare la squadra e il risultato si è visto”.

Crescenzo Cecere, noto operatore di mercato, ha parlato così ai microfoni di TuttoMercatoWebb. Ecco di seguito il resto della sua intervista.

Sono arrivate critiche perché la Primavera del Lecce è composta da calciatori stranieri.
“Da anni il Lecce ha avuto dei vuoti nel settore giovanile e quindi ha dei limiti territoriali. L’obiettivo era vincere il campionato e quindi bisognava inserire dei calciatori in organico. Ma che ci sono pochi giovani è un problema generale del calcio italiano”

Gendrey ha conquistato l’Under 21.
“Siamo contenti. Ha disputato un grande campionato, è stato un grande risultato”.

Sono già arrivate richieste di mercato?
“Io e l’agente Bruno Satin stiamo lavorando per diverse soluzioni”.

Radu?
“Ritorna dal prestito dall’Auxerre e stiamo valutando diverse opportunità, valuteremo la soluzione migliore anche insieme all’Inter”.

A gennaio ha trasferito Akinsanmiro all’Inter.
“È arrivato in Italia il 15 febbraio. Adesso si godrà le vacanze. Ha avuto la fortuna di alzare la coppa Italia, è un giovane importante e partirà in ritiro con la prima squadra. Poi vedremo”.

L’Italia ha ben figurato con l’Under 20. Un segnale per il futuro.
“Calciatori di avvenire che fanno ben sperare per il sistema. Mi è piaciuto molto De Splanches così come Esposito. Mi auguro che possa far bene anche l’Under 21, sarebbe un bel segnale”.

Il Lecce ha messo in mostra tutti i suoi gioielli ed ora, come normale che sia, in molti stanno andando a bussare alle porte della dirigenza salentina per conoscere il prezzo dei giocatori più appetibili sul mercato. Per adesso, però, non sono arrivate offerte concrete per nessun giallorosso. 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"