SEGUICI SU TWITCH

QUESTIONE DI MODULO

Lecce, saranno gli esterni a fare la differenza

Scritto da Andrea Sperti  | 

4-3-3 o 4-2-3-1 poco importa, in tutti e due i moduli l’allenatore ha bisogno di esterni abili a saltare l’uomo, a creare superiorità numerica ed a mettere al centro palloni invitanti per la punta centrale.

Il nuovo corso del Lecce parte con un’idea tattica diversa rispetto al passato ed il gioco si baserà sulle fasce e sulle capacità degli interpreti in quella porzione di campo. I giallorossi, ad oggi, hanno 5 esterni di ruolo, giocatori che si trovano a loro agio in quella posizione, bravi nell’uno contro uno e rapidi anche nell’andare al tiro.

Listkowski, Olivieri, Paganini, Felici ed il rientrante Vera, sono questi i profili che possono occupare quelle caselle, sebbene il mercato debba ancora entrare nel vivo e nulla è stato stabilito.

Certamente il nuovo progetto intrapreso con Baroni ripartirà da Listkowski, un centrocampista di grande qualità che purtroppo abbiamo potuto ammirare troppo poco, a causa dei tanti infortuni patiti nella scorsa stagione. L’augurio è che il prossimo anno il polacco sia più fortunato e possa davvero dimostrare le sue doti, infiammando il Via Del Mare.

Analogo discorso si può fare per il neo acquisto Olivieri e per Felici. Baroni punterà su entrambi, anche se il prodotto della Primavera giallorosso è infortunato e ne avrà per altri tre mesi. L'ex Juventus, dal canto suo, ha voglia di mettesi in mostra e conquistare un posto da titolare, visto che lo scorso anno ad Empoli è spesso subentrato a partita in corso.

Per quanto riguarda Vera e Paganini, invece, è necessario fare delle precisazioni differenti. Il colombiano rientrerà dal prestito ed anche qualora dovesse restare, poi, potrebbe essere utilizzato come terzino, magari come alternativo a Gallo. Nonostante non abbia convinto pienamente a Cosenza forse il giovane esterno meriterebbe una chance, quantomeno in ritiro, anche perché dalla sua parte ha l'età e la voglia di imparare, caratteristica fondamentale per un giovane. Per Paganini, infine, conterà molto il parere di Baroni, che lo ha già allenato a Frosinone. Se il tecnico puntasse ancora su lui il Lecce potrebbe decidere di trattenerlo, altrimenti le strade si divideranno dopo un anno tra alti e bassi.


💬 Commenti