SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
IL DIRETTORE DI GARA

Lecce-Pordenone a Piccinini: tanti aneddoti riguardanti il fischietto romagnolo ed i giallorossi

Scritto da Andrea Sperti  | 

Sarà Marco Piccinini della sezione di Forlì a dirigere l’ultima sfida di campionato tra Lecce e Pordenone. Ecco di seguito tutta la squadra arbitrale che si occuperà del testa coda tra giallorossi e ramarri.

Lecce-Pordenone
Direttore di gara: Piccinini
Assistenti: Nuzzi-Cipriani
Iv° Ufficiale: Carrione
VAR: Di Paolo
AVAR: Di Monte

Per il Signor Piccinini il Lecce è la squadra che ha diretto più volte nella sua carriera, ben 15 fino ad ora. In totale i giallorossi in queste gare hanno raccolto 6 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte.

La prima gara è stata un Lecce-Viareggio della stagione 2013-2014, terminato 3 a 0 durante il secondo anno di Lega Pro dei giallorossi. 

Dopo tante vittorie dei giallorossi in terza divisione, Piccinini ha poi diretto la semifinale d’andata dei play off contro il Foggia, persa dal Lecce per 3 a 2.

La strada dei salentini si è incrociata nuovamente con quella del fischietto romagnolo in Serie B tre stagioni fa. Il direttore di gara ha arbitrato Crotone-Lecce e quel famoso Lecce-Brescia, deciso allo scadere dal gol di Tabanelli.

In Serie A, invece, l’arbitro ha diretto Lecce-Napoli, sfida famosa per la ripetizione del rigore di Insigne a causa del mancato rispetto del regolamento da parte di Gabriel proprio come accaduto sabato scorso in quel di Vicenza, Fiorentina-Lecce, celebre per un calcio di rigore netto negato ai salentini sul risultato di 1 a 0 per la formazione di Liverani, e Juventus-Lecce, gara macchiata dall’espulsione di Lucioni nella prima frazione di gioco.

Nelle ultime due stagioni, in reatà, Piccinini ha diretto solo Cittadella-Lecce terminata 2 a 2 e Como-Lecce, finita in parità con Coda che ha sbagliato un calcio di rigore nel finale di gara.

Per terminare questo resoconto dobbiamo anche analizzare il numero di cartellini gialli e rossi sventolati dal direttore di gara romagnolo. Sono state 36 le ammonizioni comminate da Piccinini nei confronti di calciatori giallorossi, mentre 2 le espulsioni. 

Ecco di seguito le altre designazioni: 

Crotone-Parma
Direttore di gara: Colombo
Assistenti: Trinchieri-Della Croce
Iv° Ufficiale: Madonia
VAR: Meraviglia
AVAR: Colarossi

Alessandria-Vicenza
Direttore di gara: Chiffi
Assistenti: Alassio-Di Vuolo
Iv° Ufficiale: Galipo’
VAR: Fourneau
AVAR: Lo Cicero

Ascoli-Ternana
Direttore di gara: Maggioni
Assistenti: Fontemurato-D’ascanio
Iv° Ufficiale: Delrio
VAR: Paterna
AVAR: Mastrodonato

Benevento-SPAL
Direttore di gara: Giua
Assistenti: Lanotte-Ceccon
Iv° Ufficiale: Baratta
VAR: Minelli
AVAR: Dei Giudici

Brescia-Reggina
Direttore di gara: Marchetti
Assistenti: Muto-Rossi C.
Iv° Ufficiale: Emmanuele
VAR: Santoro
AVAR: Raspollini

Como-Cremonese
Direttore di gara: Aureliano
Assistenti: Longo-Prenna
Iv° Ufficiale: Luciani
VAR: Mazzoleni
AVAR: Rossi L.

Cosenza-Cittadella
Direttore di gara: Ghersini
Assistenti: Cecconi-Cipressa
Iv° Ufficiale: Acanfora
VAR: Serra
AVAR: Grossi

Frosinone-Pisa
Direttore di gara: Rapuano
Assistenti: Palermo-Robilotta M.
Iv° Ufficiale: Giaccaglia
VAR: Dionisi
AVAR: Fiore

Perugia-Monza
Direttore di gara: Fabbri
Assistenti: Tegoni-De Meo
Iv° Ufficiale: Pascarella
VAR: Valeri
AVAR: Margani


💬 Commenti