SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
INTERVISTA ESCLUSIVA

Lucioni a PL: "Lecce merita il massimo. Rinnovo contratto? Giallorossi la priorità"

Scritto da Filippo Verri  | 

Quattro stagioni in giallorosso, leader tecnico e carismatico della squadra allenata da Marco Baroni. Fascia di capitano al braccio, Fabio Lucioni ha saputo contraddistinguersi in questo inizio di campionato a suon di prestazioni di altissimo livello al centro della difesa. All'indomani della sfida sul campo del Frosinone, nella quale è risultato fra i migliori in campo, si è raccontato ai microfoni di Pianetalecce.it. Tanti i temi trattati dal capitano giallorosso, dall'inizio di campionato alla sua crescita personale e di squadra, con uno sguardo al futuro

BILANCIO DI INIZIO STAGIONE - “Quando hai un gruppo di lavoro che vuole crescere e vuole fare le cose per bene, il compito dell’allenatore è più semplice. Da qui a dire che possiamo essere favoriti non mi sbilancio, perché è un campionato difficilissimo, ma ci sono i presupposti per fare bene. 
Bilanci? Io non guardo la classifica, non lo dico per retorica, penso che già il prossimo infrasettimanale sarà uno scoglio importante dopo il quale potremmo tirare forse le prime somme. Questo campionato ci sta facendo vedere l’equilibrio che c’è in questa categoria."

CORSA E IMPOSTAZIONE - "Le mie caratteristiche son queste, col passare degli anni conosci meglio il tuo corpo e lavori su determinati aspetti. Con l'esperienza che avanza alle volte riesci a leggere prima ed esprimerti meglio. @Impostare mi è sempre piaciuto, nascevo centrocampista poi qualcuno ha avuto questa intuizione di spostarmi 20 metri indietro. 
Se non hai attitudini e qualità per ricoprire più ruoli in campo fai fatica in questo calcio moderno. Se ti chiudono il play devi trovare altre soluzioni, noi ci lavoriamo spesso."

VOLTARE PAGINA - “Io baso tutto sul lavoro. Anche durante le vacanze estive cerco di mantenermi in forma, non mi piace staccare la spina. È stata dura voltare pagina dopo la passata stagione, ma il rammarico devi farlo diventare uno stimolo. Noi lavoriamo sempre per fare il massimo, poi ci sono annate e annate. Siamo tenuti a rimboccarci le maniche, quest'anno è iniziato bene, è davanti agli occhi di tutti il ​​nostro percorso. Non possiamo accontentarci, abbiamo un'opportunità importante."

RINNOVO - “Rinnovo contrattuale? Io finché sto bene vorrei continuare a giocare, il Lecce ha la priorità, è giusto che sia così. Stiamo iniziando a vedere quello che può succedere da qui a giugno. Do la massima disponibilità alla società, loro faranno le proprie valutazioni, io fino all’ultimo giorno darò il mio meglio.”

COMPAGNI DI REPARTO - "Alla base di tutta la squadra c’è la volontà di apprensione altissima, ci mettiamo uno a disposizione dell’altro e cerchiamo di farci trovare pronti affinché quanto richiesto dall’allenatore venga mostrato in campo.
Ho stima immensa rispetto a tutti i miei compagni, siamo un bel gruppo intenzionato a far sì che i risultati siano lo specchio del nostro lavoro."

TERNANA - "Con la Ternana sarà davvero una partita molto complicata, il Lecce in questo momento viene visto in virtù dei dodici risultati utili consecutivi come una squadra solida, una squadra da battere, sarà molto molto difficile.
Detto questo bisogna prepararla come si deve e giocando in casa dobbiamo dare quel qualcosa in più per ridurre ai minimi termini le difficoltà."

PROMESSA AI TIFOSI - "La promessa che mi sento di fare è che questo gruppo darà sempre il massimo per questi colori, perché l’ambiente merita di vivere momenti come quelli contro il Parma.
Se lo stadio è pieno significa che stiamo trasmettendo qualcosa di importante.
Non possiamo mollare un centimetro, daremo sempre tutto.”