header logo

Il Lecce continua la preparazione in vista del prossimo impegno stagionale che si terrà questo sabato, allo stadio Via del Mare, contro il Milan. La vittoria in Champions contro il PSG, ha sicuramente dato alla squadra di Pioli maggiore consapevolezza e fiducia nei propri mezzi, rispondendo nel migliore dei modi alle recenti critiche che avevano attorniato l'ambiente rossonero, a seguito degli ultimi deludenti risultati ottenuti. La sfida contro i giallorossi, pertanto, servirà a confermare quanto di buono visto nell'ultimo precedente, dando continuità al buon momento di forma e tornando a un successo in campionato che manca, oramai, dallo scorso 7 ottobre contro il Genoa. I giallorossi, dal canto loro, non rimarranno certamente a guardare e, approfittando del calore e del sostegno della propria gente, proveranno a guadagnare un risultato utile ai fini del loro obiettivo stagionale, contro un avversario certamente ostico e proibitivo per dare uno scossone all'ultimo periodo d'insuccessi e delusioni.

Quella di dopodomani, sarà per i salentini la nona partita disputata davanti ai propri tifosi. Lo score stagionale si divide esattamente a metà con quattro successi consecutivi nelle primissime uscite, 3 sconfitte e un solo pareggio negli ultimi precedenti. 

Secondo le statistiche, quando il Lecce passa in svantaggio non riesce a recuperare

Il dato che più preoccupa in vista di sabato, è quello relativo alle situazioni di svantaggio. Il Lecce, infatti, solo nel 18% dei casi è riuscito a rimontare l'incontro, vincendo poi la partita mentre nelle restanti circostanze, ha quasi sempre perso. Considerando che i prossimi avversari, sono inclini a passare spesso in vantaggio nelle sfide disputate nel corso dell'annata sportiva, per gli uomini di D'Aversa serviranno sicuramente massima concentrazione e attenzione in fase difensiva per non farsi sorprendere troppo dalle incursioni nemiche, cercando di subire il meno possibile dai loro opponenti. 

In questo campionato, solo contro la Lazio (alla prima giornata) i giallorossi sono riusciti a rimontare una situazione di svantaggio, vincendo poi la partita grazie alle reti di Almqvist (indisponibile per questa gara a causa di un infortunio) e Di Francesco nei minuti finali, in risposta al momentaneo vantaggio biancoceleste firmato da Immobile nel primo tempo; per il resto sono arrivate 3 sconfitte contro: Napoli (4-0), Torino (1-0) e Parma (4-2) e un solo pareggio contro il Sassuolo (all'ottava giornata) dove il rigore di Berardi, per il momentaneo 1-0 dei neroverdi, venne prontamente rimontato da un gol di Krstovic.

Le statistiche invece sorridono al Milan

Di questa situazione, possono sorridere i rossoneri che, nelle partite giocate in trasferta, hanno vinto l'incontro nel 66% dei casi una volta passati in vantaggio. In quest'annata sportiva, è successo nelle gare contro: Bologna (alla prima giornata) grazie alle reti decisive di Giroud e Pulisic; Roma (terza giornata) con gol di Giroud, su calcio di rigore, e Leao e Genoa (all'ottava giornata) grazie a una rete nei minuti finali messa a segno da Pulisic, per il definitivo 1-0.

Nella sfida contro il Napoli, invece, disputata al “Maradona”, nonostante la doppietta di Giroud nel primo tempo, che sembrava aver messo in cassaforte il risultato, le reti di Politano e Raspadori, nella ripresa, cancellarono i sogni di vittoria della squadra rossonera. 

Lecce-Milan, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"