GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
NON CONVOCATO

I tifosi lo minacciano sui social ed il Sudtirol non lo convoca: niente Bari per Masiello

Scritto da Redazione  | 

È inutile ricordarvi l’autogol di Andrea Masiello in quel famoso derby Lecce-Bari del 2011, così come è inutile spiegarvi perché nel capoluogo pugliese i tifosi erano in fermento ed agitazione alla sola idea di veder nuovamente il difensore sul terreno di gioco del San Nicola, nonostante questa volta giocasse da avversario.

Sabato pomeriggio, infatti, Bari e Sudtirol si affronteranno in una sfida dal sapore playoff. Le due compagini hanno iniziato alla grande questa stagione e nella sfida del San Nicola proveranno a superarsi, nonostante la truppa di Bisoli non perda da 9 gare ed il Bari in casa abbia un ruolino di marcia impressionante.

Questa sfida, però, oltre che per l’importanza relativa alla situazione di classifica delle due squadre, era attesa dai tifosi biancorossi soprattutto per il possibile ritorno dell’ex difensore proprio nello stadio nel quale aveva realizzato quel discusso autogol contro il Lecce.

Gian Piero Ventura, ex tecnico del Bari, aveva rilasciato un’intervista ai colleghi di tuttobari.com, nella quale aveva consigliato a Masiello di non presentarsi. Ecco di seguito le sue parole: 

“Se avesse un po’ di buon gusto, secondo me, non dovrebbe venire. Ricordo pessimo? Altroché pessimo. È un argomento che mi ha coinvolto anche direttamente, obiettivamente anche difficile da trattare. Tuttavia ritengo che sarebbe un bel gesto, se non si presentasse“.

A quanto pare il difensore cresciuto nella Juventus ha preso sul serio le parole del suo vecchio allenatore e, insieme alla sua nuova società, ha deciso di non recarsi al San Nicola. Il tecnico Bisoli ed il direttore sportivo Bravo nella consueta conferenza stampa prepartita spiegheranno i motivi di questa scelta, una decisione che probabilmente avrà poco a che fare con ragioni tecniche e molto di più con questioni legate all’ordine pubblico. 

Bari e Lecce non hanno ancora dimenticato quel maledetto derby.