header logo

Otto punti nelle prime quattro giornate di campionato e record eguagliato come ai tempi di Zeman nella stagione 2004/05. Il Lecce di D’Aversa continua a regalare grandi emozioni, guadagnando un sofferto punto sul campo del Monza, pareggiando un incontro che sembrava esser fortemente in discussione dopo l’espulsione (molto dubbia) di Baschirotto ai danni di Colombo a inizio del secondo tempo.

Probabilmente non la miglior prestazione dei giallorossi che, nonostante il vantaggio messo a segno da Krstovic su calcio di rigore, subiscono fortemente i continui attacchi dei padroni di casa che, anche in condizioni di parità numerica, sembravano esser maggiormente in palla rispetto ai salentini, creando innumerevoli occasioni da gol e rendendosi fortemente pericolosi nella metà campo avversaria. Lo dimostrano anche le statistiche, con ben 25 tiri contro i 4 del Lecce e il 60% del possesso palla.

Ancora una volta, provvidenziale Falcone che con i suoi innumerevoli interventi è riuscito a tenere a galla il risultato, mantenendo la squadra in vita.

Il Lecce continua a fare risultati, ottenendo punti preziosi in ottica salvezza e rimanendo, insieme a Juventus e Inter, le uniche squadre ancora imbattute in questo avvio di torneo.

Anche nell’ultima occasione, gli episodi sono stati favorevoli: contro i biancorossi, sul risultato di parità, solo il fuorigioco ha graziato i giallorossi, salvandoli dallo svantaggio così come nelle gare contro Lazio e Fiorentina, dove i legni colpiti dai giocatori avversari hanno sicuramente permesso agli uomini di D’Aversa di evitare una sconfitta. Ma la squadra, nonostante questo, merita la posizione in classifica grazie al lavoro svolto fino ad ora, frutto di innumerevoli sacrifici e prestazioni ad altissimo rendimento. Non si può pretendere di giocare sempre meglio rispetto alle altre squadre ma l’ultima prova fornita è la piena dimostrazione di poter contare su un gruppo capace di soffrire, di unirsi ancor di più nei momenti di difficoltà, reagendo a qualsiasi tipo di avversità. Il pareggio contro il Monza vale quasi come una vittoria e dovrà motivare la squadra a fare ancora meglio nel prossimo incontro di campionato contro il Genoa che sarà un altro scontro diretto da dover assolutamente portare a casa. 
 

E a proposito di casa, il Via del Mare inizia già a fremere, pronto ancora una volta a rivelarsi l’arma in più di questo club.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"