header logo

Giuseppe Papadopulo in passato è stato allenatore del Lecce e con i giallorossi ha anche conquistato una fantastica promozione in Serie A.

Intervistato dal Corriere dello Sport ha parlato di Roberto D’Aversa e del suo possibile arrivo nel Salento, alla guida della compagine giallorossa. Ecco di seguito le sue parole: 

DA CALCIATORE 

“Era un leader silenzioso, uno di quei giocatori che in campo faceva parlare e correre il pallone come pochi. Durante l’esperienza con il Siena era il metronomo di una squadra ricca di talento e di qualità, oltre che di giocatori importanti e lui era tra questi, un vero e proprio leader dello spogliatoio”.

CHI PUÒ VALORIZZARE

“Sicuramente gli esterni offensivi, che lui sfrutta e valorizza tantissimo, perciò Strefezza che è un giocatore ideale per il sistema di gioco applicato da D’Aversa. Può essere il tecnico giusto per puntare alla doppia cifra che gli è sfuggita in questa prima stagione in Serie A, con il Lecce. In più nel corso della sua carriera D’Aversa ha dimostrato di saper lavorare bene anche con i giovani, come ha fatto con Kulusevski nel corso della sua esperienza a Parma, chissà cosa potrebbe fare con una Primavera scudettata alle spalle”.

IL RIMPIANTO DI PAPADOPULO

Non aver allenato il Lecce in A dopo la promozione è una ferita che ancora non si è rimarginata, dopo tanto tempo. Dopo la conquista dei play off e la conseguente vittoria, avrei voluto avere l’opportunità di giocarmi le mie carte con l Lecce, una possibilità che no mi è stata concessa. Un vero e proprio peccato, però se mi guardo indietro, pensando a Lecce posso solo sorridere, perché ho conquistato la Serie A e vinto un derby, oramai uno degli ultimi, per 0-4, con la possibilità di rimanere l’unico della storia a riuscirci”

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"