header logo

Fabio Liverani ha parlato ai microfoni di TMW.

Sul suo futuro…
“Sicuramente stare fermo non è mai bello. Ma le regole per noi sono queste, specie se durante l’anno vieni sollevato. Qualche offerta c’era stata, ma probabilmente non erano quelle giuste. Quindi per adesso rimango aggiornato e guardo le partite”. 

C'è qualche squadra che l’ha stupita in questo avvio di stagione?
“Le sorprese più grandi sono le romane, partite male, e il Milan che sta rispettando i pronostici dopo una campagna acquisti molto importante e in stile europeo. Il Napoli invece riparte dalle conferme dell’anno scorso, per l’Inter aspettiamo stasera. Dietro invece qualcuno sta facendo punti come Lecce, Frosinone o Genoa, che ieri all’Olimpico ha fatto punti importanti per la salvezza. Partire bene in questo senso è fondamentale”.

Come si spiega questa partenza negativa della Lazio? È stato sostituito bene Milinkovic-Savic?
“Per quanto possa essere importante un calciatore, non è uno solo a cambiare tutto. Però ci sono altre problematiche: come ha detto lo stesso Sarri, probabilmente qualcuno non è ancora in condizione ottimale e le prime giornate di agosto si pagano ancora di più. Ma per dare qualche giudizio bisogna aspettare almeno 6-7 partite, capendo qual è la prospettiva di crescita”.

Vede comunque la Lazio una favorita per la corsa Champions?
“Sicuramente rifare il campionato dell'anno scorso non è semplice. Tra le squadre che avevano deluso chiaramente qualcuna vuole tornare ad essere importante. Il mercato del Milan sicuramente è di grande livello, l’Inter rimarrà tra le prime e il Napoli ha mantenuto quasi totalmente la rosa, anche se non è facile ripetersi per tutti. Per la Lazio il secondo posto non è semplice da pronosticare, ma il campo ci aiuterà nel dare un giudizio”.

È stupito dall’avvio del Lecce? Pensa che abbia grandi chance di salvarsi?
“È partito molto bene, ha giocatori di grande velocità davanti. Fare punti all’inizio è importante, bisognerà però capire quanto durerà la condizione, e poi ci vuole sempre un pizzico di fortuna. Ad oggi ha 4 punti meritati con grande intensità e qualità, come idea ha ripreso da dove aveva lasciato. Dopo ci sarà da capire come usciranno dai momenti negativi, perché tanto capitano a tutti, ma ad oggi credo che la società e l’ambiente diano qualcosa in più rispetto ad altre piazze”.

Lo scorso anno era a Cagliari. Un giudizio sulla squadra di Ranieri nella corsa salvezza?
“Le prime interviste del tecnico vanno verso questo obiettivo. L'ambiente è positivo, grazie all’arrivo di Ranieri che ha ricompattato un ambiente molto deluso dalla retrocessione. Ci sarà da capire come finirà il mercato. La salvezza è una bagarre importante, poi si vedrà un po’ più avanti quali saranno gli obiettivi di queste squadre”.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"