SI RICOMINCIA

6 giorni alla Lazio: che Lecce vedremo alla ripresa?

Scritto da Andrea Sperti  | 

Finalmente stiamo per mettere questa sosta alle spalle. Il Lecce è pronto a scendere nuovamente in campo per partite ufficiali, vere e con punti in palio. 

I giallorossi, in questo periodo di stop, hanno disputato 4 amichevoli: contro il Parabita, in casa contro la Primavera, ad Udine contro la formazione di Sottil ed, infine, quella di ieri pomeriggio contro una compagine croata.

Baroni ha mischiato carte e uomini ed ha dato spazio a tutti per mettersi in mostra e dimostrare il proprio valore. Abbiamo visto in campo Bjorkengren (probabile partente in questa sessione di mercato) e Persson, giovane attaccante prelevato in estate dalla Roma ma mai ancora utilizzato da Baroni.

Soprattutto nelle ultime due sfide, il tecnico giallorosso ha provato a schierare una formazione tipo ed a mettere in pratica il lavoro tattico di questi mesi. Fino a quando le gambe hanno retto, abbiamo ammirato un Lecce aggressivo, propositivo, che utilizza il pressing alto come arma di combattimento per recuperare il pallone e fare male ai suoi avversari.

Gonzalez e Pongracic hanno rimediato due infortuni nelle ultime due amichevoli ma ci auguriamo che non sia niente di grave e che entrambi possano già essere a disposizione di Baroni per la sfida contro la Lazio di mercoledì prossimo.

Speriamo, infine, di recuperare gli infortunati dell’ultimo periodo ed una condizione fisica ottimale, la stessa messa in mostra contro Atalanta e Sampdoria. Quella contro la Lazio sarà una sfida importante, la prima di una ripresa lunga e piena di ostacoli. Il Lecce dovrà giocare da Lecce, come ha fatto nelle prime 15 giornate di campionato. Senza avere paura di nessuno e con la consapevolezza di potersela giocare contro ogni avversario. Al resto, come sempre, ci penserà anche il Via Del Mare, già tutto esaurito per la sfida di mercoledì prossimo e ribollente di entusiasmo per i suoi beniamini.