header logo

Non poteva passare inosservata la performance negativa dell'arbitro Livio Marinelli in Monza-Lecce. Una decisione errata ha cambiato l'inerzia del match, mettendo gli ospiti in grande difficoltà. Il direttore di gara della sezione di Tivoli, intorno al minuto 55, ha espulso Federico Baschirotto in seguito ad un contrasto con Lorenzo Colombo del Monza, avvenuto a metà campo.

Il difensore centrale del Lecce, in anticipo sull'attaccante avversario, ha spazzato il pallone e successivamente ha impattato il calciatore del Monza con il piede a martello sul collo della sua caviglia. L'arbitro ha estratto subito il cartellino rosso, una decisione non condivisa dal VAR.

Il signor Serra, che ha osservato la partita dalla sala di Lissone, coadiuvato dall'esperto AVAR Irrati, ha consigliato al direttore di gara di rivedere l'azione al monitor. Così Marinelli ha aperto l'on field review e ha osservato da vicino e a rallentatore la dinamica di gioco.

Dopo diversi minuti di gioco fermo, la decisione iniziale è stata confermata e Federico Baschirotto è stato invitato ad uscire dal campo. Un'espulsione molto criticata nelle scorse ore, anche l'ex arbitro Marelli ha condannato la scelta arbitrale:

“A Monza un paio di episodi fondamentali: espulsione di Baschirotto e gol annullato al Monza. In presa diretta sembrava una espulsione netta, ma dopo mi sono convinto fosse generosa. Irrati al VAR  giustamente ha richiamato Marinelli ma il direttore di gara si è impuntato, sebbene secondo me la decisine non sia giusta. Il collo del piede di Colombo era sollevato e Baschirotto tocca prima il pallone prima, per questo mi sembra esagerata l’espulsione. La velocità dell’intervento non era nemmeno eccessiva, per me sarebbe stato corretto il giallo”.

Quanto accaduto all'U-Power Stadium non è passato inosservato: Livio Marinelli non compare nelle designazioni di Serie A e B, dunque resterà a casa questo weekend.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"