ALL'ATTACCO

Occasione per Ceesay contro la Salernitana? L'ultima volta ha fatto male ai campani

Scritto da Andrea Sperti  | 

Assan Ceesay non sta vivendo il periodo migliore della sua avventura nel Salento. All'inizio, infatti, il centravanti gambiano ha giocato e segnato con regolarità, timbrando il cartellino nei match contro Inter, Salernitana e Fiorentina. 

Sembrava che Baroni puntasse su di lui per il ruolo di punta centrale, con Colombo che avrebbe dovuto sempre farsi trovare pronto nella seconda frazione di gioco per subentrare proprio all'ex Zurigo.

Nelle ultime giornate, però, anche a causa di qualche problema fisico, Ceesay non ha visto più il campo come un tempo e pare essere scivolato indietro nelle gerarchie del tecnico toscano.

Non vogliamo parlare di caso Ceesay, non sarebbero questi i termini giusti nei quali esprimersi. Resta il fatto, però, che contro Milan e Verona l'allenatore giallorosso gli ha preferito Joal Voelkerling Persson, un giovane attaccante senza esperienza nel massimo campionato italiano. 

Nella sfida contro gli scaligeri, Baroni ha prima apportato una variante tattica, giocando con Di Francesco come prima punta e Banda e Strefezza larghi. Poi, nonostante Ceesay si stesse scaldando da diverso tempo, ha inserito Persson per l'assalto finale. Probabilmente il mister ha ritenuto che le caratteristiche dell'ultimo capocannoniere del campionato svizzero non si sposassero bene con la fisica difesa dell'Hellas Verona.

Ora c'è la Salernitana, una squadra alla quale Ceesay ha fatto male già nel girone d'andata. Abbiamo tutti negli occhi il suo gol all'Arechi di Salerno. In quell'occasione Assan ha messo in mostra tutto il suo repertorio, bruciando sulla corsa il suo diretto marcatore e saltando anche il portiere.

Quella contro i campani potrebbe essere la partita del riscatto per il centravanti giallorosso, che non vede l'ora di esultare ancora con la sua gente. Chissà se Baroni deciderà di puntare sulla sua velocità e continuerà a schierare dal primo minuto Colombo. Venerdì è vicino e non ci resta che attendere le prossime 48 ore.