SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
L'AVVERSARIO

Lecce-Frosinone, per gli ospiti tre assenze pesanti. Grosso: "Non sarà decisiva"

Scritto da Filippo Verri  | 

Il tecnico del Frosinone Fabio Grosso ha reso noto la lista dei convocati per la gara contro il Lecce in programma domani al 'Via Del Mare'. Questo l'elenco completo:

Portieri: Minelli, Palmisani, Marcianò;
Difensori: Cotali, Kalaj, Gatti, Barisic, Oyono, Maestrelli;
Centrocampisti: Lulic, Tribuzzi, Ricci, Rohden, Bozic, Boloca, Haoudi;
Attaccanti: Novakovich, Manzari, Cicerelli, Canotto, Zerbin, Ciano.

I ciociari dovranno fare a meno di tre titolari: Garritano, Charpentier e Zampano.

L'allenatore degli ospiti ha parlato in conferenza stampa in vista della partita di domani.

SQUADRA - "Abbiamo questo calendario e ce lo teniamo, siamo contentissimi di cosa abbiamo finora fatto ma non vogliamo fermarci, non sarebbe giusto. Sappiamo di avere diversi scontri diretti, ma intanto pensiamo al Lecce, una delle squadre più forti, che in casa ha fatto bene mostrando grandi qualità e un ottimo lavoro svolto: hanno giocatori di categoria, ben integrati anche con stranieri che hanno saputo dare il loro contributo. Noi però abbiamo le nostre qualità, e vogliamo metterle in campo. Non sarà questa la sfida decisiva, ma dalla prossima settimana la classifica si delineerà di più: noi siamo li, vogliamo rimanerci e se possibile scalare altre posizioni". 

CLASSIFICA - "Anche chi sta dietro di noi crede di poter entrare nei playoff, fanno bene perché la classifica è corta. Noi dobbiamo stare attenti per rimanere su quel treno, se riproponiamo quanto finora fatto abbiamo buone possibilità di dare fastidio a tutti".

FORMAZIONE - "Le due settimane di sosta ci hanno permesso di scaricare il tanto lavoro psicofisico, siamo poi ripartiti mettendo benzina ed energia per il rush finale: ho fiducia nel nostro gruppo, le defezioni danno spazio ad altri per poter mettersi in mostra e dare il loro contributo. Ho diverse soluzioni da poter mettere in campo, ma non mi va di parlarne perché non voglio dare vantaggio agli altri, devo solo pensare a uscire dal campo di Lecce con dei punti: serve una grande partita". 

ITALIA - "Servirebbe un'altra conferenza per trattare questo tema. Ognuno in questi momenti dice la sua, si hanno sempre nuove soluzioni. La cosa generale che mi viene da dire, per essere anche breve, è che è stata una grande delusione, soprattutto dopo l'Europeo disputato tutti ci aspettavamo di partecipare al Mondiale, ma come si dice, dalle più grandi delusioni si possono costruire le soddisfazioni future, e mi auguro sia questo il caso, fermo restando che dobbiamo farci domande trovando le giuste risposte. Dobbiamo alzare il livello, da diversi anni a livello mondiale, extra Italia, non riusciamo a incidere come facevamo un tempo, e questo deve essere uno spunto per riflettere e crescere come movimento, che sia Serie A, B o C ma anche settori giovanili".


💬 Commenti