header logo

Saverio Sticchi Damiani, presidente del Lecce, ha rilasciato alcune dichiarazioni a TrNews al termine della sfida pareggiata dai giallorossi in quel di Frosinone. Ecco di seguito le sue parole: 

Sì tratta di uno scontro diretto contro una squadra che in casa sta costruendo le sue fortune, mi sembra che abbia vinto sei partite in casa il Frosinone, che la quasi totalità dei suoi punti li abbia ottenuti in casa. Hanno così costruito questo loro fortino dove, ripeto, non è facile fare punti quindi il pareggio sicuramente ha un valore. E’ un risultato che in questa volata finale sarà sicuramente apprezzabile.

Sticchi Damiani

La prestazione

Il numero uno giallorosso ha commentato la prestazione offerta dagli uomini di D’Aversa:

Sì, la prestazione, diciamo, è stata una discreta prestazione. Abbiamo avuto momenti della gara in cui abbiamo dovuto soffrire, così come devo dire che ho avuto anche la sensazione che sia stata una partita senza esclusione di colpi. Hanno provato a vincerla sia da un lato che dall’altra e poi c’è stato il finale del Frosinone in cui ha spinto molto e nei minuti finali c’è stato di nuovo da soffrire. Siamo stati anche negli ultimi minuti un po’ in difficoltà perché Falcone non stava bene, aveva preso una brutta botta alla testa e ha stretto i denti, anzi il ragazzo va ringraziato perché ha giocato in una situazione per nulla banale. Lo stesso Pongracic prima della gara ha avvertito un leggero fastidio però ha voluto stringere i denti e giocare.

La classifica

Infine, un commento del presidente sulla classifica della Serie A, sempre più equilibrata nelle zone calde della classifica: 

Si, è un finale da tutti contro tutti. Sarà, ahimè, quello che pensavo potesse accadere, ossia un campionato di serie A super equilibrato. Ci si salverà o si retrocederà probabilmente per un punto avanti o indietro. I dettagli potranno fare la differenza. Sarà un campionato al fotofinish. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Gallo: "Dobbiamo rimanere lucidi e forti di testa"