header logo

Non c'è tempo da perdere per Roberto Piccoli, da poche ore ufficialmente un nuovo calciatore del Lecce. Arriva in prestito con diritto di riscatto e controriscatto dall'Atalanta, in seguito alla risoluzione del prestito con l'Empoli. Il centravanti classe 2001 è atterrato nel Salento pochi minuti fa e, da domani, partirà a tutti gli effetti la sua avventura in giallorosso.

Domani è in programma un allenamento ad Acaya al quale, probabilmente, prenderà parte. A questo punto è ipotizzabile anche il suo inserimento nella lista convocati per la partita di campionato contro la Salernitana di domenica sera al Via del Mare.

Roberto Piccoli al Lecce: il comunicato della società salentina

"L'U.S. Lecce comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo con diritto di opzione e controazione in favore della società bergamasca, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Roberto Piccoli dall'Atalanta B.C".

Chi è Roberto Piccoli

Roberto Piccoli è un attaccante italiano cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta e girato in prestito, negli anni, a Spezia, Genoa, Verona ed Empoli. In Primavera, coi nerazzurri, ha siglato tantissimi reti, mentre in Serie A ha avuto diverse esperienze senza trovare continuità. È comunque giovanissimo (22 anni) ed il Lecce gli offrirà un'altra chance nella massima categoria. L'Empoli lo aveva acquistato a gennaio in prestito con diritto di riscatto e controriscatto, rispettivamente a 12 e 15 milioni di euro.

Piccoli ha lasciato il segno nelle competizioni giovanili. Ha trascinato l'Atalanta alla vittoria di diversi trofei Primavera e si è laureato capocannoniere della Youth League siglando 7 reti in 8 partite. Il salto tra i professionisti è stato veloce e, dunque, poco graduale. Per questo motivo, il centravanti italiano ha fatto fatica a trovare continuità, girando diversi club in prestito. Ha mostrato grandi giocate soprattutto con la maglia dello Spezia.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"