header logo

In punta di piedi, aspettando quel momento così tanto atteso. Il lavoro, la pazienza e la costanza ripagano sempre; mettici anche la giusta dose di talento e allora tutto viene più semplice, quasi da sè. 

Questione di tempo, solo di tempo e, allora, venerdì sera il momento tanto immaginato è arrivato ed è stato tutto così indimenticabile e tremendamente bello. Patrick Dorgu contro la Fiorentina è entrato di diritto nella storia del Lecce, in una delle serate più folli, e allo stesso tempo magiche, da quando seguo questa squadra. In quel tiro, cercato, voluto, c'era un pò di tutto: sacrificio, determinazione, rabbia, riscatto. 

È stato un calcio, in tutti i sensi, a un periodo complicato, intenso, tosto; a qualche, solito, mugugno di troppo, a qualche incertezza e, perchè no, anche a un po' di paura accumulata dalle ultime uscite stagionali. E'stato un sollievo, diciamocela tutta ma soprattutto una grande soddisfazione per un “ragazzino”, a detta di molti, predestinato (e tutti noi ce lo auguriamo) a un futuro roseo. Lo stesso D'Aversa, nel posti partita, aveva dichiarato:

Un allenatore non guarda la carta d'identità, ci sono le categorie, esistono i giocatori forti e quelli meno forti. Un calciatore così esalta il lavoro del club sui giovani

A soli 19 anni, 3 mesi e 7 giorni, Dorgu è diventato uno dei più giovani marcatori del club in Serie A. Ma c'è chi ha fatto meglio prima di lui, di chi si tratta?

Axel Konan Cedric

Ad aver fatto meglio del danese, è Axel Konan che occupa il primo posto di questa speciale classifica. Infatti, il centravanti ivoriano, a soli 18 anni e 10 mesi è il più giovane marcatore nella storia del Lecce ad aver realizzato un gol nel massimo campionato italiano, nella sfida risalente allo scorso 25 novembre 2001 e pareggiata per 1-1 sul campo del Venezia. In giallorosso Konan lo ricorderemo sicuramente per quella famosa doppietta realizzata al “Delle Alpi” contro la Juventus di Marcello Lippo, nella stagione 2003/04, e vinta dai suoi compagni con un rocambolesco 3-4. Ma non solo, nel Salento ha collezionato ben 138 apparizioni, mettendo a referto 23 reti e 3 assist tra il 1999 e il 2009 (fatta eccezione di una breve parentesi con il Torino nella stagione 2006/07).

Chi è il più giovane marcatore nella storia del club?

Valeri Bojinov
Valeri Bojinov

Il più giovane marcatore nella storia del club è, invece, Valeri Bojinov che a soli 17 anni e 15 giorni ha realizzato il suo primo gol tra i professionisti nella sfida, risalente allo scorso 2 marzo 2003, contro il Messina, in Serie B, e pareggiata per 1-1.

 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Sisto (Viceministro della Giustizia): "Lecce di Sticchi Damiani modello di calcio"