GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
REGISTA

Difficoltà ad impostare: quale può essere la soluzione?

Scritto da Andrea Sperti  | 

Analizzando i dati delle ultime partite ci siamo resi conto di una cosa: il Lecce sbaglia tanti passaggi e non ha nessun centrocampista capace di impostare e rendere fluida la manovra.

Non vogliamo parlare di moduli, anche perché Baroni nelle ultime gare ha cercato di mischiare le carte, giocando sia con il 4231 che con il 4411. Nel primo sistema di gioco Blin e Hjulmand hanno agito da muraglia davanti alla difesa, con Gonzalez più avanzato per sfruttare le sue doti palla al piede. Nel secondo modulo, invece, lo spagnolo ha quasi affiancato la punta centrale, soprattutto in fase di non possesso per dare fastidio alla costruzione a 2 del Bologna e della Juventus. 

Il tecnico, quindi, sta lavorando a delle alternative tattiche per trovare la soluzione giusta. I giallorossi mancano di qualità a centrocampo e questo lo sapevamo, ma prima di gennaio ci sono ancora 3 sfide da giocare e 9 punti a disposizione per cambiare una situazione di classifica poco soddisfacente.

Chissà che già da Udine l’ex tecnico della Reggina non provi qualche altro interprete nella zona nevralgica del campo. Askildsen, ad esempio, contro la Juventus è entrato nella ripresa e si è posizionato esattamente al posto di Blin in mezzo al campo. Il norvegese con la maglia della Sampdoria ha giocato spesso nel centrocampo a 2 e pare trovarsi a meraviglia in quel sistema di gioco. 

Anche Bistrovic potrebbe fare bene in questa variante tattica, soprattutto se esonerato dalla maggior parte dei compiti difensivi. Il centrocampista croato ha un piede parecchio educato, ed infatti batte angoli e punizioni, ma probabilmente non ha la rapidità adatta alla Serie A. Per questo, affiancato da un recuperatore di palloni come Hjulmand o Blin, potrebbe essere utile in fase di impostazione, con quelle verticalizzazioni per gli attaccanti che tanto sono mancate nelle prime 12 giornate.

Di sicuro in casa Lecce si sta lavorando giorno e notte per rendere questa squadra competitiva ed all’altezza delle lotta salvezza, in attesa che dal mercato possano arrivare forze fresche ed utili al progetto tecnico di mister Baroni.