GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
DICHIARAZIONI

Samp, Lanna: "Stankovic rimane fino all'ultima giornata. Mercato? Lavoreremo sui prestiti"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Marco Lanna, presidente della Sampdoria, ha rilasciato alcune dichiarazioni toccando diversi temi. Ecco le sue parole riportate da SampNews24.com: 

STANKOVIC 

“Non sarà una fiducia a tempo. Resterà l’allenatore della Sampdoria fino all’ultima giornata, qualunque risultato arriverà. Ma non per una questione economica, cioè che non potremmo permetterci un quarto allenatore… non me ne frega niente. Lui per primo se dovesse pensare di non essere l’uomo giusto se ne andrebbe senza chiedere un euro. Per Stankovic venire qui è stata una scommessa, era libero, aveva richieste da altre società, com molti meno problemi di noi. Ha scelto noi. Penso che se gli daremo il supporto giusto, si possa aprire un ciclo con lui”. 

CONTESTAZIONE 

“La contestazione post-Lecce è stata fatta in toni abbastanza civili e ci sta. Fino a 5′ dalla fine la Sud ha sempre spronato la squadra. La loro delusione è la mia. Parlo da ex calciatore della Sampdoria e da tifoso, fin da bambino. Li capisco. Non ci hanno mai abbandonato e penso che sia una tifoseria unica in Italia”. 

SOCIETÀ

“Quando arriverà qualcuno, bene. Nel frattempo noi dobbiamo lavorare al meglio delle nostre possibilità per individuare quei profili che possano permetterci di migliorare la rosa. Ribadisco che le vicende relative alla vendita della Sampdoria non possono aver influito in nessun modo sul rendimento dei calciatori. Hanno sempre avuto tutto quello che occorre per dedicarsi al loro lavoro senza problemi. Le due settimane di ritiro in Turchia sono un altro investimento che la società fa proprio per loro. Alibi non ce ne sono più, se mai ce ne siano stati”. 

MERCATO 

"Lo faremo confrontandoci con Stankovic, naturalmente. Il mercato al momento è condizionato da paletti strettissimi per noi. Possiamo lavorare esclusivamente sui prestiti, ma a gennaio si lavora molto con i prestiti. Con gli esuberi delle grandi. Cerchiamo calciatori con personalità e voglia di lottare. Se qualcuno pensa di venire alla Sampdoria pensando di giocare in pantofole sbaglia. Cerchiamo anche menti fresche, le menti libere della gioventù che affrontano le partite della vita senza nessun peso sulla testa. Che non subiscano la pressione di Marassi, che è positiva".