SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
CHE VITTORIA!

Primavera 1, il Lecce non muore mai e compie un'impresa: battuto il Napoli

Scritto da Filippo Verri  | 

Un sabato ricco di successi per i colori giallorossi: dopo la vittoria della prima squadra ai danni della SPAL è arrivato un punteggio importantissimo anche per la formazione primavera, che ha messo KO il Napoli in quel del Deghi Center di San Pietro in Lama.

La partita, valida per la decima giornata di ritorno del campionato Primavera 1 Tim Vision e andata in scena alle ore 14:30, ha visto i salentini reagire dopo la recente sconfitta di Ferrara, superando col punteggio di 1-0 i partenopei e rilanciandosi nella corsa alla salvezza.

A decidere il match la rete di Hasic in apertura di ripresa, fondamentale non solo per il singolo impegno ma anche ai fini della classifica.
Il Lecce resta al terzultimo posto in zona play-out, ma ora inizia ad intravedere la luce perchè la salvezza dista appena 3 punti e lì c'è bagarre.

Giallorossi con 30 punti e Napoli quartultimo con 32 (play-out), mentre Verona, Bologna, Empoli e Genoa sono tutte ferme a 33 (le ultime tre con una gara in meno). Dietro all'undici di mister Grieco si trovano SPAL (che nel momento in cui vi scriviamo perde ed è a -7) e Pescara (a -18), entrambe in zona retrocessione diretta.

Il Lecce ha dimostrato di non mollare mai e ora a sette dalla fine è tutto da decidere. Le grandi della Serie A tremano davanti ad una realtà costruita in pochi mesi da Corvino e Delvecchio.

IL TABELLINO

Marcatori: Hasic 3'st

Lecce (4-3-3): Borbei; Lemmens (46' Torok), Pascalau, Hasic, Nizet; Mommo (66' Salomaa), Vulturar, Gonzalez; Daka, Carrozzo (79' Burnete), Berisha. 
A disposizione: Samooja, Dima, Russo, Haakmat, Been, Dreier, Macrì, Lippo, Piazza. All. Vito Grieco.

Napoli (3-5-2): Idasiak; Barba, Hysaj, Costanzo; Di Dona, Spavone (59' Vergara), Saco (85' Mercurio), Gioielli (73' Acampa), Giannini (73' Iaccarino); Ambrosino, Cioffi (85' Pesce). 
A disposizione: Rendina, Boffelli, De Luca, Nosegbe, Marranzino, Pontillo, Toccafondi. All. Nicolò Frustalupi.

Ammoniti: Vulturar, Hysaj, Barba, Cioffi, Lemmens, Torok
Espulsi: Barba
Arbitro: sig. Leone Domenico (sez. Barletta)


💬 Commenti