FOCUS

Cinica e organizzata: la Primavera adesso punta i play off

Scritto da Andrea Sperti  | 

Alzare l’asticella. Era questo l’obiettivo della dirigenza giallorossa ad inizio anno in merito alla Formazione Primavera. I giovani giallorossi nella scorsa stagione hanno strappato la salvezza all’ultima giornata di campionato, grazie anche a dei risultati favorevoli provenienti dagli altri campi.

Quest’anno, grazie anche agli introiti derivanti dalla promozione in Serie A della prima squadra, Corvino e Trinchera hanno deciso di investire una parte del budget messo a disposizione per il mercato anche per la Primavera.

Le operazioni compiute, sia in entrata che in uscita, sono state tante e anche nel mese di gennaio la dirigenza sta provando a rinforzare la rosa di Coppitelli, soprattutto nel reparto offensivo.

In questo 2023 i giallorossi hanno conquistato 7 punti in 3 partite, tutti contro compagini che si trovano stabilmente nelle zone alte della classifica. Il pareggio di Torino contro la Juventus ha riaperto una stagione interrotta anche per i giovani dal Mondiale in Qatar. Poi, negli ultimi due week-end, Vulturar e compagni hanno battuto la Fiorentina in casa per 1 a 0 ed il Sassuolo in trasferta per 3 a 2. Sabato scorso i salentini hanno disputato un primo da favola, con una sola sbavatura che, tra l’altro, è costata anche la rete dei neroverdi. Nella ripresa, però, è calata l’attenzione da parte di tutti e solo un super Borbei ha evitato il pareggio dei padroni di casa, sventando un calcio di rigore di D’Andrea con una parata strepitosa.

Nonostante i due gol presi, la difesa giallorossa è sempre la meno perforata del campionato, con 10 reti subite in 15 partite. In attacco, invece, qualcosa deve cambiare, anche perché questa squadra crea parecchio ma realizza poche marcature. La sfida contro il Sassuolo è stata un’eccezione ma vista la qualità lì davanti almeno 2 gol a sfida dovrebbero rappresentare una regola.

Il centrocampo, infine, ha iniziato a carburare. Berisha e Vulturar sono ormai due certezze ed anche Samek sembra ormai essersi ambientato al calcio italiano, sicuramente più tattico rispetto a quello al quale era abituato.

Nel prossimo turno i salentini affronteranno l’Atalanta, grande delusione di questo primo terzo di stagione. La squadra di Coppitelli deve provare ad ottenere 3 punti in ogni campo, senza porsi limiti. In fondo, l’obiettivo stagionale è quello di alzare l’asticella e arrivare sempre più in alto.