SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LA STAGIONE

Tutti i numeri della stagione 2021/2022 del Lecce

Scritto da Andrea Sperti  | 

Il Lecce di Baroni ha vinto il campionato, è arrivato primo in classifica ed ha alzato la coppa al cielo davanti a circa 27000 spettatori. 

Quella di venerdì è stata una serata magica, indimenticabile, ma non di certo frutto del caso. I giallorossi, infatti, sono stati continui ed equilibrati per tutto il campionato ed hanno conquistato parecchi primati, che adesso vi indicheremo uno alla volta.

PRIMO POSTO

Il Lecce è arrivato primo in classifica con ben 71 punti. La squadra di Baroni è stata capolista per diverse giornate in questo campionato ma, in alcuni occasioni, ha sprecato la possibilità dell’allungo con prestazioni non soddisfacenti. Nelle ultime 4 giornate ha subito anche due sconfitte dolorose, ma queste gare alla fine non hanno inficiato il primato.

CAPOCANNONIERE 

Per Massimo Coda non è una novità e non lo è più nemmeno per noi da quando l’Ispanico è arrivato nel Salento. In questa stagione Massimo ha vinto la palma di migliore calciatore del torneo e quella di miglior marcatore. Due riconoscimenti importanti, che ci permettono anche di capire di che tipo di giocatore stiamo parlando. Adesso il classe ’88 ha solo un obiettivo in testa: dimostrare che può fare la differenza anche nel massimo campionato.

VICECAPOCANNONIERE 

Alzi la mano chi, ad inizio campionato, avrebbe indicato Gabriel Strefezza come vicecaponnoniere del torneo. Il brasiliano ha sorpreso tutti ma non Pantaleo Corvino e Marco Baroni, che in estate hanno puntato forte su di lui, nonostante in carriera non avesse segnato tanto fino a questo momento. A dire il vero, Strefezza deve dividere con Vasquez e Donnarumma il titolo di vicecapocannoniere del torneo, ma siamo certi che per lui non sia un problema, anche perché il classe ’97, al contrario degli altri due, ha conquistato la promozione. 

MIGLIOR DIFESA 

Dopo le ultime due stagioni sembra assurdo poterlo dire, ma la difesa giallorossa, in questo campionato, è stata la meno perforata, con soli 31 gol subiti. La squadra di Baroni ha dimostrato grande compattezza ed equilibrio ed infatti ha anche la miglior differenza reti del campionato, dato che per 3 soli gol non è risultata anche la compagine più prolifica del torneo. 

MINOR NUMERO DI SCONFITTE 

I tifosi del Lecce hanno vissuto solo 5 weekend deludenti, a causa delle 5 sconfitte subite dai giallorossi in questa lunghissima stagione. La formazione giallorossa è quella che ha perso di meno in questo campionato. Solo il Brescia di Corini si avvicina alla squadra di Baroni, con 6 sconfitte in 38 partite, mentre al terzo posto di questa particolare classifica troviamo il Perugia di Alvini con 8 sconfitte.

15 CLEAN SHEET 

Questo dato è la conferma delle due statistiche precedenti. Se sei la miglior difesa e hai subito il minor numero di sconfitte, di conseguenza hai ottenuto anche un gran numero di clean sheet, riuscendo così a tenere inviolata la porta per ben 15 gare. Non partire sotto di una rete è un vantaggio enorme, soprattutto quando si vuole vincere il campionato. 

LA DECIMA 

Il Lecce ha conquistato la decima promozione della sua storia e si è posizionato al quarto posto della classifica riguardante le squadre che hanno compiuto il maggior numero di promozioni alla Serie A. Solo Atalanta, con 12 promozioni, e Bari e Brescia, con 11 scalate dalla B alla A, hanno fatto meglio dei salentini, ma la speranza è che adesso la nostra squadra riesca ad assestarsi nel massimo campionato italiano, evitando quel cosiddetto “ascensore” che ha caratterizzato la sua storia. 


💬 Commenti