header logo

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di DAZN al termine di Milan-Lecce. Queste le sue dichiarazioni.

La partita 

Diventa difficile contenere la qualità dei miei giocatori offensivi nell'uno contro uno. Era una partita difficile, ma stiamo bene, abbiamo fatto le cose che avevamo preparato. Ora ci vogliono attenzione e concentrazione per l'Europa League, sarà una partita completamente diversa.

L'approccio

Fa parte della mentalità del mio gruppo. Non è stata una stagione sempre brillante, per un periodo abbiamo sofferto e abbiamo pensato a lavorare. Ora vogliamo allungare questo momento positivo, i giocatori sentono che la squadra sta bene fisicamente e tecnicamente. Dobbiamo essere motivati in ogni singola partita, questo periodo dirà tanto della nostra stagione. 

L'entusiasmo di San Siro 

Insieme a noi hanno sofferto i nostri tifosi, ma nei momenti difficili non ci hanno lasciato da soli, hanno sempre portato grande entusiasmo. Dobbiamo approfittare di questa energia intorno a noi. Ora la testa è già alla prossima partita, abbiamo un grande obiettivo che è quello di essere competitivi in entrambe le competizioni. Arrivare secondi in campionato e arrivare in fondo in Europa League sarebbe importante. 

Il gruppo

Non parlo solo dei giocatori, ma di tutte le componenti che lavorano a Milanello. Trovare un ambiente così professionale è davvero difficile, non abbiamo mai smesso di credere in quello che facciamo. Dobbiamo alzare il nostro livello, ci aspettano partite molto difficili.

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Gotti: "Non commento gli episodi arbitrali. Partita figlia della legge di Murphy"